venerdì 20 luglio 2018

venerdì 20 luglio 2018

MENU

Nissan e Sibeg, una partnership all'insegna della smart mobility

Trinacria 2.0

L'ultima novità nell’ambito della mobilità green arriva proprio dalla Sicilia: una partnership tra le due aziende prevede la realizzazione di un ecosistema elettrico nella regione Sicilia composto da 110 nuove Nissan LEAF 100% elettriche, che saranno utilizzate dai sales executive di Sibeg, imbottigliatore Coca Cola sull'Isola, e otto nuove colonnine di ricarica rapida a disposizione di tutti


di Simone Mangano

Photo by Qurren/ License:CC-BY-SA-3.0

Quella che tra gli addetti ai lavori viene definita come trasformazione digitale, oltre a mutare radicalmente l'intero mercato del lavoro sta contribuendo a cambiare la cultura popolare e l'immaginario collettivo delle icone più celebri a cui cinema, arte e letteratura hanno dato vita durante gli ultimi decenni del secolo scorso.
Caso esemplare è quello di James Bond, l'affascinante agente segreto nato dalla penna di Ian Fleming che Hollywood ha trasformato in uno dei franchise cinematografici più redditizi al mondo e più rappresentativi dell'universo dei casinò e della bella vita. Secondo recenti indiscrezioni, anche 007, tra un cattivo di turno e una puntata alla roulette sul famoso 17 nero, dovrà presto dire addio ai cavalli della sua Aston Martin e mettersi alla guida di un'auto elettrica a zero emissioni.
Il mercato della smart mobility è sempre più vivace e sono molte le aziende internazionali che hanno deciso di investire in tale segmento. L'Italia non è da meno, complice anche l'introduzione della "Legge di Bilancio 2018", entrata in vigore lo scorso primo gennaio. La novella legislativa, infatti, con l'obiettivo di infondere nuova linfa all’interno del mercato energetico italiano, ha introdotto previsioni normative che sono allo stesso tempo incisive e rassicuranti, non solo per i player del settore, ma anche per le pubbliche amministrazioni, chiamate ad efficientarsi ed evolversi sotto l’aspetto infrastrutturale ed energetico.

In cosa consiste l'accordo tra Sibeg e Nissan
L'ultima novità in tale ambito arriva proprio dalla Sicilia, dove Nissan e Sibeg, imbottigliatore dei prodotti di The Coca-Cola Company per il mercato siciliano, hanno da poco comunicato una partnership che mira ad accelerare la mobilità sostenibile nell'Isola. L'accordo, che rientra nel "Green Mobility Project" di Sibeg, prevede la realizzazione di un ecosistema elettrico nella Regione Sicilia composto da 110 nuove Nissan LEAF 100% elettriche, che saranno utilizzate dai sales executive di Sibeg, e 8 nuove colonnine di ricarica rapida a disposizione di tutti i siciliani.

La presenza delle nuove colonnine, che si aggiungono alle 60 già installate da Sibeg in partnership con Enel, contribuirà all’ampliamento di un mercato, quello delle auto elettriche, in costante crescita. Solo nel 2017 i veicoli elettrici immatricolati in Sicilia sono cresciuti del 135% rispetto all’anno precedente, anche grazie al miglioramento della rete di ricarica: nel 2015, infatti, alla partenza del "Green Mobility Project", si contavano sul territorio siciliano solamente 3 colonnine, mentre oggi la Regione può vantare 68 punti di ricarica.

L'importanza del "Green Mobility Project"
Per Nissan la realizzazione dell’ecosistema si inserisce nell’ambito della Nissan Intelligent Mobility, la roadmap strategica aziendale che si propone di ridefinire il modo in cui le auto sono guidate, alimentate e integrate nella società. La nuova Nissan LEAF, il veicolo 100 % elettrico più venduto al mondo con oltre 320.000 clienti a livello globale, sostituisce le precedenti assegnate alla Field Force già dal 2015 nel corso della prima fase del “Green Mobility Project” che aveva reso Sibeg la prima azienda in Europa a dotarsi di auto full electric a zero emissioni, nonché di 4 scooter elettrici utilizzati per le attività nelle isole minori.


Il “Green Mobility Project” è una vera e propria rivoluzione per la mobilità aziendale ma anche una risorsa infrastrutturale per il territorio e per l’ambiente, consentendo di evitare l’immissione in atmosfera di 363 tonnellate di CO2, pari alla quantità assorbita da 27.225 alberi in un anno. Con la nuova fase del progetto, Sibeg spinge ulteriormente sull’acceleratore della politica ambientale, grazie a diversi impegni adottati nell’attività di produzione dei propri prodotti: dalla riduzione del 19% del peso delle bottiglie in PET da 0,5 lt, per un minore impatto del packaging sull’ambiente, all’impegno per la razionalizzazione dei consumi idrici; dal trattamento delle acque reflue all’avanguardia, che garantisce nello scarico autorizzato una qualità dell’acqua di gran lunga superiore rispetto a quella richiesta dalla normativa, fino all’utilizzo per tutto lo stabilimento di Catania di energia proveniente esclusivamente da fonti di energia rinnovabili


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 25 giugno 2018





TI POTREBBE INTERESSARE

E' nata nell'Etna valley
l'app che stuzzica le grandi major

Elisa e Flavio Fazio hanno lanciato da Catania un'app che ha suscitato l'interesse dei media e, soprattutto, quella di alcune grandi aziende internazionali che avrebbero voluto acquistare il progetto, ma che si sono dovute scontrare con l'ambizione dei fratelli di Paternò: fare impresa nella loro terra e colmare il gap digitale tra l'Italia e il resto d'Europa

Cresce NOma, l'app che racconta le storie delle vittime di mafia

L'applicazione gratuita per tablet e smartphone ideata da Pif si arricchisce di altre sette storie narrate dalle voci di Isabella Ragonese, Donatella Finocchiaro, Leo Gullotta, Luigi Lo Cascio, Nino Frassica e Paolo Briguglia. Lunedì 20 giugno la presentazione a Palermo

Crowdfunding per ​Kanèsis, la plastica bio nata a Catania

La startup siciliana di Giovanni Milazzo e Antonio Caruso, impegnata nella ricerca, nello sviluppo e nella produzione di nuovi bio compositi termoplastici di origine naturale, lancia sulla piattaforma americana Indiegogo la sua campagna di crowdfunding

Con Google il mondo camminerà virtualmente nella Valle dei Templi

Dopo il party esclusivo dello scorso anno, è partita ora la mappatura che permetterà la visita virtuale della Valle dei Templi su Google Street View. E non si esclude un nuovo evento mondiale per la prossima estate. Il direttore del parco archeologico Parello: «Un progetto di grande valenza culturale che consentirà a chiunque di conoscere il parco nella sua interezza»

Elly, l'ape 3D che guida i bambini nell'apprendimento

I catanesi Ornella Faranda e Andrea Tassone hanno creato una nuova app che permette ai bambini di essere i veri protagonisti delle fiabe, di avvicinarsi in modo nuovo al tradizionale libro e anche di imparare l'inglese in modo divertente, con l'ausilio di mamma e papà

Da canapa nasce cosa
Da Catania la plastica del futuro

Si chiama Hempbioplastic, una plastica biodegradabile al 100%, leggera, resistente e poco costosa, inventata dal catanese Giovanni Milazzo, 24enne studente di Ingegneria. Una nuova scoperta che potrebbe cambiare le sorti del pianeta e della Sicilia: «Vogliamo fare ripartire i campi, consegnare ai siciliani le chiavi del cambiamento»