sabato 15 dicembre 2018

sabato 15 dicembre 2018

MENU

State aKorti vince “The robbery (El Atraco)" di Alfonso Diaza


Visioni

«In un sontuoso e oseremmo dire “coloratissimo” black&white, l’opera ndi Alfonso Diaz gioca in maniera garbata intelligente sulla incredibile sovrapposizione di due tentativi di rapina ai danni di un barista, con inusitati effetto comici, mettendo a confronto l’esperienza del rapinatore ormai collaudato con le incertezze del neofita, spinto al suo primo reato dal bisogno. Alla fine vinceranno la disponibilità umana e la solidarietà». Con questa motivazione The robbery (El atraco) di Alfonso Diaz (Spagna) si aggiudica il premio Miglior corto 2018 dell’XI edizione di State aKorti – Festival internazionale del cortometraggio comico-umoristico.

Quest’anno la giuria di State aKorti, per la prima volta presieduta dal regista e sceneggiatore siciliano Daniele Ciprì, ha assegnato anche una menzione speciale ad Artem Silendi di Frank Ychou (Francia) per «L’intrecciarsi di sguardi e di espressioni fra le suorine del refettorio di un convento, nel quale vige rigorosamente l’obbligo del silenzio, a causa di una serie di ripicche innescate quasi per caso fra due di loro, con l’intervento della superiora che vuole porre fine alla diatriba» che «diventano momenti di garbato quanto elegante umorismo. Il tutto senza pronunciare neanche una sillaba».

«Una musica piena degli umori e dei colori propri dei ritmi popolari latino-americani, coinvolgente ed efficace nei suoi suoni e nei suoi tempi, è il perfetto contrappunto a una vicenda paradossale, piena di ironia e di irresistibili trovate, che mette alla berlina un argomento di schiacciante e drammatica attualità». Per questa ragione M.A.M.O.N. – Monitori Against Mexicans Over NationWide di Alejandro Damiani (Messico-Uruguay) vince il premio Miglior colonna sonora originale che ottiene anche il riconoscimento speciale Legambiente destinato ai cortometraggi che affrontino con delicatezza tematiche ambientali e/o sociali (anche quest’anno all’interno dell’Orto Bòtanico verrà piantato un albero di corbezzolo, un albero magico che per i suoi colori è considerato anche l’albero dell’Italia). Mentre il premio indetto per la prima volta quest’anno dal Codacons è andato a Turno de Noche di Victor Basallote (Spagna).

Si è conclusa così sul palco del parco “Antonino Aniante” di Viagrande, l’XI edizione di State aKorti – Festival internazionale del cortometraggio comico-umoristico per la seconda volta, grazie al volere del Comune di Viagrande, al di fuori della Terra di Bò (Villa di Bella, Viagrande). Una tre giorni di cabaret, proiezioni, intrattenimento e progetti che da qualche anno ha preso il nome di Bò Laugh il più ampio contenitore che celebra la risata in tutte le sue forme e che si è confermato vero centro propulsore di cultura dell’umorismo e dell’ironia.

Per la XI edizione del festival, tre giorni che hanno visto concorrere corti di 6 differenti nazionalità (Spagna, Francia, Italia, Belgio, Messico e Uruguay; selezionati su oltre 150 partecipanti). Grande spazio al cabaret con veri e propri habitué della Terra di Bò: sul palco i Trequartisti (Eugenio Barone, Gianfranco Barbagallo, Antonello Di Costa), Stefano Chiodaroli e Davide di Rosolini, che con la sua musica ha dato appuntamento – dal 23 al 25 agosto, a Palazzolo Acreide - con il suo Sincero Festival dall’anno scorso gemellato con State aKorti. E poi ancora le proiezioni di Buon Inverno” di Giovanni Totaro (da cui è stato tratto il lungometraggio Happy Winter selezionato al Festival di Venezia) e di Cimena: Il mio primo film postumo di Salvo Spoto e Dario Formica. Ospite a sorpresa Mario Marenco, l’attore, umorista, architetto e designer che ha creato e interpretato personaggi come il Colonnello Buttiglione e Riccardino di Indietro Tutta. Confermata e consolidata da ormai sette (lunghissimi) anni la collaborazione con il MizzicaFilm di Nicola Palmeri. Durante la tre giorni il team di Dibo Eventi ha ricordato lo storico presidente di Giuria recentemente scomparso, il critico cinematografico Sebastiano Gesù. Fra i tanti momenti dedicati alla sua memoria anche l’intervista realizzata in occasione della piantumazione del cipresso da lui scelto per ricordarlo nell’Orto Bòtanico.

Sul palco della Villa comunale di Viagrande, anche l’esibizione di Danza Hip-Hop dei Renegade Master come anticipazione di Hip Hop in the Nature, l’evento che si terrà il 16 settembre nella Terra di Bò e dell’appuntamento autunnale di State aKorti, la cosiddetta Transumanza al centro storico di Catania, in collaborazione con diverse associazioni culturali che operano sul territorio tra cui Acquedotte_Arte, Architettura e Aree Urbane per uno spin-off inatteso, una quarta giornata del festival che garantisce come sempre grasse risate.

Anche quest’anno sono state assegnate le piante all’interno dell’Orto Bòtanico: la Hollywood Boulevard della Sicilia. Un Giardino Botanico dove i più importanti personaggi siciliani del mondo della cultura saranno rappresentati (anziché da una mattonella di cemento con il loro nome incastonato in una stella) da una pianta. E per il 2018 a ricevere questa onorificenza è stata l’attrice Donatella Finocchiaro che ha scelto il gelsomino con la seguente motivazione «Vorrei essere un gelsomino!!! Perché il suo profumo è inebriante come il canto delle sirene ed è l’essenza vera e profonda della mia terra al di là di tutte le brutture che ha subito e subisce ancora!».

Tutto questo grazie a ben 4 direttori aristici: Carlo Lo Giudice, Nicola Palmeri, Simone Spitalieri e Claudia Fichera. La manifestazione, come di consueto, è stata condotta dalla giornalista Carla Condorelli, ormai storica presentatrice del Festival State aKorti e, sotto l’Alias di Erremoscissima, front woman degli Stipsy King.

L’appuntamento è già fissato per l’autunno: con la Transumanza. Quindi State aKorti tornerà come sempre, primo weekend di agosto 2019… Nella Terra di Bò.

Il concorso è patrocinato da Mibact (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) Direzione Generale Cinema, Agenzia per la Coesione Territoriale del Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Sicilia-Assessorato al Turismo, Sport e spettacolo – Ufficio speciale per il Cinema e l’Audiovisivo, Sicilia Film Commission, Sensi Contemporanei, FCS – Coordinamento dei Festival del cinema in Sicilia, Codacons, Città Metropolitana di Catania, Comune e Pro Loco di Viagrande. Main Sponsor: Acque Mangano.

State aKorti e Mizzica Film fanno parte di FCS, il coordinamento dei festival del cinema in Sicilia (www.festivalcinemasicilia.org) al quale hanno aderito ben 30 realtà.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 06 agosto 2018