sabato 20 ottobre 2018

sabato 20 ottobre 2018

MENU

Mineo, giovedì 23 agosto si legge Luigi Capuana


Libri e fumetti

Giovedì 23 agosto alle ore 19,30, a Mineo (C.da S. Margherita) si terrà il reading “Scurpiddu” di Luigi Capuana. L’iniziativa nata nel 2015 per volere di Mario Luca Testa e Agrippina Novella - ideatori di #IOLEGGOCAPUANA – e promossa dall’Ass. “La Bottega di Orpheus”, ritorna per la III ed. dopo un anno di sosta. Quel pezzo di campagna siciliana che ha visto realmente vivere i personaggi dell’opera di Capuana ritorna ad animarsi grazie al gruppo “Le Rideau”, composto da quattro elementi (Enzo Mauro, Rosita Sinopoli, Marilena Trovato, Daniela Vicino) che vengono da esperienze formative diverse ma accomunati dalla passione e dalla dedizione al teatro, supportati da Mario Luca Testa e dal musicista Mario Pedi. L’iniziativa è patrocinata dal Circolo S. Agrippina di Mineo e sponsorizzata da Kromato Edizioni e da Tekworld.

L’opera. Il pratagonista dell’opera è Mommo, per tutti “Scurpiddu” (che significa “ramo secco”) per via della sua gracilità. Bambino di nove anni ritrovato Massaio Turi, rannicchiato in mezzo alla campagna, con l’aria triste, scalzo e con i vestiti sdruciti. Massaio Turi accoglie Mommo come un figlio trovandogli impiego alla masseria come “nuzzaru”.Presto si scopre che Scurpiddu, è orfano di padre e abbandonato dalla madre. Le vicende narrate sono numerose in un avvicendamento di personaggi misteriosi, strambi e fantastici presi a prestito da una tradizione popolare tenuta sotto stretta osservazione da Luigi Capuana, curioso e creativo ancor prima che verista. La storia si colloca nella Sicilia di fine Ottocento, in un luogo magico che, oltre ad ispirare Capuana, ha tanto incuriosito e stimolato Giovanni Verga.



© Riproduzione riservata
Pubblicato il 10 agosto 2018