sabato 15 dicembre 2018

sabato 15 dicembre 2018

MENU

L'"Edipo a Colono" dell'Inda vola al Festival di Atene ed Epidauro


Teatro

Fervono i preparativi per la tournée greca dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico che il 17 e il 18 agosto rappresenterà l’Edipo a Colono di Sofocle per la regia di Yannis Kokkos, al Festival di Atene ed Epidauro. L’iniziativa nasce dalla volontà del Ministero dei beni e delle attività culturali italiano e da quello greco, di puntare sui legami e le relazioni culturali tra i due Paesi.

Edipo a Colono al Teatro greco di Siracusa - Foto Franca Centaro

Fiore all’occhiello delle produzioni Inda per il Festival del Teatro Greco 2018, l’Edipo a Colono di Sofocle - per la regia di Yannis Kokkos, con un cast straordinario, composto da: Massimo De Francovich (Edipo), Roberta Caronia (Antigone), Sergio Mancinelli (Straniero), Davide Sbrogiò (Corifeo), Eleonora De Luca ((Ismene), Sebastiano Lo Monaco (Teseo), Stefano Santospago (Creonte), Fabrizio Falco (Pollinice), Danilo Nigrelli (Messaggero) – ha riscosso un ottimo successo sia di critica che di pubblico. Con questo spettacolo l’Inda ritorna ad allestire e mettere in scena una tragedia in quello che è da molti considerato il maggior teatro di pietra giunto fino a noi. Il Festival di Atene ed Epidauro rappresenta una delle istituzioni culturali più importanti di Grecia e negli anni ha ospitato il meglio della scena musicale, artistica e teatrale internazionale.

Un appuntamento di grande prestigio che oltre a segnare l’inizio di una collaborazione fruttuosa, s’inserisce in un percorso di promozione della tragedia classica, già iniziato dalla Fondazione negli anni scorsi e che mira a riportare l’Istituto Nazionale del Dramma Antico al centro del panorama culturale italiano e mondiale.
«Promuovere il teatro classico nei teatri di pietra è una delle missioni istituzionali dell’Inda – ha dichiarato il Consigliere delegato Pier Francesco Pinelli – farlo in uno dei teatri antichi più belli del mondo all’interno del Festival di Atene ed Epidauro, è un motivo di orgoglio in più»


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 06 agosto 2018