domenica 27 maggio 2018

domenica 27 maggio 2018

MENU

“L’amore negato”, a Catania un convegno sul fenomeno dei matrimoni forzati in Sicilia


Volontariato e Onlus

Il 14 febbraio alle ore 16.00 allaCamera di Commercio di Catania(Via Cappuccini 2) avrà luogo il convegno organizzato dall’Associazione Solidarietà Adozioni Onlus (Asa Onlus), con il patrocinio dell’Ordine degli Psicologi Regione Sicilia (OPRS), dal titolo “L’amore negato – Matrimoni forzati e diritti dei minori infranti dentro e fuori i nostri confini”.

Maria Virgillito

Per il 14 febbraio, festa dell’Amore, Asa Onlus propone un momento di riflessione multidisciplinare sulla condizione dei minori, con particolare attenzione al fenomeno dei matrimoni forzati, visti come negazione dell’amore stesso. Un fenomeno sommerso in Sicilia, dove bambine e ragazzine straniere fra gli undici e i sedici anni, spariscono improvvisamente dai banchi di scuola per essere costrette da genitori a matrimoni combinati, spesso nel loro paese d’origine. Caso recente, in Sicilia, quello di una piccola rom di dodici anni, promessa in sposa a un parente che viveva in Francia, sfuggita al suo destino solo perché qualche mese fa ha trovato il coraggio di scappare. Non ci sono dati certi, ma sono tante le segnalazioni fatte da alcune associazioni che operano nel territorio. I matrimoni forzati sono una delle tante forme di violenza e di negazioni dei diritti fondamentali dei minori: si tratta, infatti, di forme di abuso non solo fisiche ma anche e soprattutto psicologiche.

Al convegno, moderato dalla giornalista e scrittrice Roberta Fuschi, dopo i saluti istituzionali del presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, dott. Fulvio Giardina, seguirà l’intervento del presidente Asa Onlus, dott.ssa Maria Virgillito. A seguire una tavola rotonda con un approccio multidisciplinare insieme al presidente provinciale delle Acli di Catania, dott.ssa Agata Aiello (“La condizione della donna migrante”); all’avvocato Elisa Bruno (“La tutela delle bambine profili giuridici”), alla mediatrice culturale, dott.ssa Nadia Hamlaoui (“Intercultura e mediazione”), al dott. Salvatore Spagano del Dipartimento Economia e Impresa Unict ( “Diseguaglianze economiche e diritti negati”), al pedagogista, dott. Giacomo Timpanaro (“Educare per valorizzare alla persona nella comunità”) e alla psicologa e consigliera dell’OPRS, dott.ssa Graziella Zitelli (“Amore è…cura e protezione). In apertura del convegno l’attrice catanese, Gabriella Saitta, interpreterà “Questo amore” di Roberto Lerici.

Per il Presidente Asa Onlus, dott.ssa Maria Virgillito, che dal 1999 si occupa di adozioni internazionali: “Affrontare questi temi ci dà l’occasione per portare avanti con maggiore vigore la tutela del superiore interesse del minore”. “Occorre monitorare il fenomeno in Sicilia – conclude la dott.ssa Virgillito - lavorando sinergicamente con tutte le Istituzioni e tutte le associazioni di categoria impegnate nella prevenzione dei diritti di minori”.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 12 febbraio 2018