martedì 13 novembre 2018

martedì 13 novembre 2018

MENU

Emesso il francobollo celebrativo di Palermo Capitale Italiana della cultura


Omnibus

Il Ministero dello Sviluppo Economico - dopo la presentazione alla Sala Archimede, a Palazzo delle Poste, a Palermo - ha emesso sabato 6 ottobre il francobollo celebrativo di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. La bozzettista è Tiziana Trinca (già autrice della vignetta del francobollo celebrativo stampato per i 50 anni dal terremoto del Belìce) e la vignetta raffigura, rispettivamente a sinistra e a destra, le chiese di Santa Maria dell’Ammiraglio (la Martorana), e di San Cataldo. In alto, a destra, è riprodotto il logo di Palermo Capitale Italiana della cultura 2018. Completano il francobollo la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”. Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente. La tiratura è di 900 mila esemplari, fogli da 28 esemplari. L'annullo è già disponibile all'ufficio postale di Palermo Centro.

«Quando vengono i miei ospiti internazionali - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - e in questo periodo sono numerosisssimi, alla fine di ogni incontro li faccio affacciare su piazza Bellini e indico le due chiese che avete scelto per il francobollo. Sono la sintesi della vera identità di Palermo, città dove si sono incontrate e convivono più culture». Secondo l'assessore alla cultura Andrea Cusumano, «fino a qualche tempo fa la narrazione di Palermo era diversa, oggi è possibile raccontare la città per quello che è stato nei millenni. Tanto che il simbolo di Palermo2018 diventerà dal 2019 quello di Palermo Capitale delle Culture».
Il francobollo di Palermo Capitale Italiana della cultura è tra i più rilevanti del 2018. «Sono poco meno di quaranta le emissioni di carte-valori postali previste per questo anno in corso con 5 francobolli commemorativi, 5 celebrativi e i restanti compresi nelle serie tematiche -si legge sul sito del Mise – Tra i francobolli più rappresentativi scelti per l’anno 2018 figurano quello dedicato a San Pio da Pietralcina per commemorare il cinquantenario della scomparsa, quello per celebrare il 45esimo anniversario della fondazione dei Bandierai degli Uffizi, ovvero gli sbandieratori ufficiali di Firenze e quello per Palermo, capitale italiana della Cultura 2018»


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 07 ottobre 2018
Aggiornato il 08 ottobre 2018 alle 21:53