venerdì 20 luglio 2018

venerdì 20 luglio 2018

MENU

500 euro al vincitore de “I quattro elementi”, concorso letterario di WonderTime Catania


Premi e bandi

“I quattro elementi - Acqua, Aria, Terra, Fuoco” è il concorso letterario, indetto da WonderTime, ideato dal professore Vito Sorbello, che punta i riflettori sul rapporto uomo-natura, accentuando il senso di responsabilità nei confronti di ciò che ci circonda. Si tratta della prima edizione del premio voluto dall’imprenditrice e artista catanese Rossella Pezzino De Geromino, l’ideatrice di WonderTime, che vuole dare ampio risalto all’arte in tutte le sue forme, tra cui l’opera narrativa.
Il nome del concorso richiama, infatti, il tema portante della seconda edizione della rassegna internazionale di arte diffusa: acqua, aria, terra e fuoco.

Barbara Bellomo, presidente della giuria del premio letterario I quattro elementi

Rossella Pezzino de Geronimo

La partecipazione al bando avverrà tramite la segnalazione da parte di almeno un componente della giuria di un’opera di narrativa (romanzo o racconto), pubblicata in lingua italiana nei due anni che precedono quello in corso.
La commissione esaminatrice sarà presieduta dalla scrittrice Barbara Bellomo e composta: dalla libraia Daniela Bonanzinga, dalla scrittrice Simona Lo Iacono, dalla promotrice del gruppo di lettura 'Son comuni le cose degli amici' Lucilla Todaro e dal traduttore, il professore Vito Sorbello.

La quartina finalista verrà presentata a Catania il 9 settembre. Tutti i componenti della giuria sceglieranno l’opera vincitrice, che verrà premiata nella serata conclusiva del 5 ottobre di quest’anno. L’autore dell’opera vincitrice sarà invitato alla serata finale a spese dell’organizzazione e riceverà un premio in denaro di euro 500. «L’essere responsabili è l’atteggiamento migliore da avere nei confronti di ciò che ci circonda – ha dichiarato l’ideatore del concorso il professore Vito Sorbello - si tratti della natura o di un contesto sociale. La responsabilità implica che non tutto è permesso anche disponendo dei necessari mezzi finanziari. Il rispetto impone i limiti che dobbiamo responsabilmente tenere in considerazione per salvaguardare in tutti i modi un ambiente ospitale».


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 28 giugno 2018