lunedì 18 giugno 2018

lunedì 18 giugno 2018

MENU

1

Medaglia d'oro alla “flower beer”, la birra Malvarosa di Modica

Calici & Boccali

La birra “Tarì Malvarosa” del birrificio modicano ha conquistato il primo posto nella categoria "birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di spezie” al concorso internazionale Beer Attraction di Rimini


di Redazione SicilyMag

E’ la “flower beer” che viene prodotta a Modica ad essersi aggiudicata la medaglia d’oro al concorso internazionale Beer Attraction che si è svolto nel fine settiamana a Rimini. E’ la speciale birra “Tarì Malvarosa”, che nasce dal birrificio artigianale siciliano Tarì con estratti della pianta malvarosa selezionati dall’omonimo vivaio che si trova a Giarre, in provincia di Catania. La “Tarì Malvarosa” ha conquistato il primo posto nella categoria "birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di spezie”. A decretare questo importante traguardo all’interno di questa categoria sono stati ben 84 giudici internazionali che hanno stabilito i vari premi su 1650 birre presentate al concorso. E’ stato poi il famoso esperto di birre Lorenzo Dabove - Kuaska, ad annunciare sul palco il primo posto ottenuto all’interno della categoria di riferimento. Il birrificio Tarì di Modica è l’unico in Sicilia ad aver conquistato il primo posto in una delle 41 categorie in gara a Rimini e con questa stessa birra aveva già conquistato nel 2016 il primo posto del premio “Best Italian Beer”. Al concorso “Beer Attraction” di Rimini, lo scorso anno Birra Tarì aveva vinto con la birra “Bronzo” e nel 2015 con la birra “Trisca”. Per il birrificio artigianale siciliano, che si appresta a festeggiare a marzo la “Settimana della birra” durante la quale presenterà ufficialmente tutte le nuove etichette, è un sicuramente un traguardo prestigioso per un premio che si aggiunge nell’ampio palmares ottenuto in pochi anni dalla sua nascita


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 19 febbraio 2018




TI POTREBBE INTERESSARE

Il miglior vino bio 2018 è di Campobello di Licata

Con tre Gran Medaglie d’Oro l’Azienda Agricola G. Milazzo è l’azienda italiana più premiata al Concours Mondial de Bruxelles 2018, che si è tenuto a Pechino dal 10 al 13 maggio. Il loro "Maria Costanza Rosso riserva 2013" è il vino biologico rivelazione 2018

Roberta Sibani: «Il mio vino bio nato all'ombra del tempio di Segesta»

Dal marketing internazionale all'azienda di famiglia. E' la storia dell'imprenditrice palermitana che dopo aver lasciato l'Isola per lavoro ha deciso di tornare per prendere in mano le redini dell'azienda agricola creata dai suoi nonni agli inizia degli Anni 50. Quest'anno il Podere Messina ha prodotto le prime bottiglie, ed è pronto a trasformarsi in un resort

In alto i calici nelle "Cantine aperte"

Sabato 26 e domenica 27 maggio le cantine del Movimento Turismo del Vino aprono al pubblico: in tutta l'Isola sono in programma eventi, degustazioni e visite guidate

Cartesiano, il "rosso" sintesi di pluralità culturali

Il nuovo vino di Fazio Wines è stato presentato in anteprima alla quindicesima edizione di ‘Sicilia en Primeur’, l’annuale rassegna internazionale organizzata da Assovini Sicilia

L'Isola in un bicchiere, torna Sicilia en primeur

Dal 3 al 7 maggio a Palermo il meglio della produzione vinicola siciliana presenzierà alla kermesse enologica promossa ed organizzata da Assovini Sicilia

Vini del Vulcano a confronto, torna "Contrade dell'Etna"

Lunedì 23 aprile a Randazzo l'evento ideato da Andrea Franchetti che mette a confronto micro- aree di produzione, quest'anno dedicato al vitigno autoctono Nerello Mascalese