mercoledì 19 settembre 2018

mercoledì 19 settembre 2018

MENU

Manuela Ventura torna in tv nella fiction "Questo nostro amore"

L'Isola e i media

L'attrice catanese torna in tv dall'1 aprile su Rai 1 nei panni di Teresa Strano per le sei puntate che vedranno in primo piano le vicende delle famiglie Costa/Ferraris e Strano, che stavolta si intrecciano nel racconto dei magici anni ‘80. Con lei nel cast Anna Valle, Neri Marcoré, Nicola Rignanese, Dario Aita, Aurora Ruffino e Marzia Ubaldi diretti da Isabella Leone


di Beatrice Levi

Manuela Ventura torna nei panni di Teresa Strano, il personaggio della seguitissima fiction “Questo nostro amore” che andrà in onda da domenica 1 aprile su Rai1 e poi dal 3 aprile ogni martedì in prima serata. La serie tv, diretta da Isabella Leoni, suddivisa in 6 puntate, vedrà nuovamente in primo piano le vicende delle famiglie Costa/Ferraris e Strano, che stavolta si intrecciano nel racconto dei magici anni ‘80. La ricordiamo sin dal debutto della prima serie, la signora Strano, moglie-madre siciliana emigrata a Torino negli anni del boom del Belpaese. Una donna semplice e genuina, ma di grande coraggio, Teresa non ha studiato ma questo non le impedisce di farlo in seguito, sa ascoltare e ragionare e, con il sorriso, compie meravigliose trasformazioni per affermare, anche con un certo con orgoglio, il proprio ruolo e la propria individualità. E’ così che la signora Teresa si affaccia al mondo emancipato e più moderno, piena di pudori e tanta ironia riesce a incuriosire e conquistare i telespettatori.

Il cast di Questo Nostro Amore - ph Maria Vernetti

A darle voce e volto, l’attrice catanese Manuela Ventura, diplomata all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, che è molto legata al personaggio che l’ha resa popolare al grande pubblico: «Teresa nasce innanzi tutto da una bella scrittura, un’idea di sceneggiatura da cui ha preso vita e man mano si è trasformata, è un personaggio a cui viene data una importante possibilità di cambiamento, un ruolo che mi ha permesso di costruire un percorso in evoluzione e di utilizzare sfumature diverse. Proprio nel suo ingresso in scena Teresa incontra Anna Ferraris e proprio il rapporto che s’instaura tra le due donne è stimolo e motore di tanti cambiamenti, un rapporto che ci permette di parlare di solidarietà femminile, di comprensione e di sostegno tra donne. Direi un bell’argomento...»

Una scena di Questo nostro amore con Manuela ventura - ph Maria Vernetti

Poi c’è la famiglia, il valore e il legame più forte e ancora la dinamica di coppia, Teresa e Salvatore certo non si annoiano mai, la loro relazione è profonda ma molto vivace, ricca, attraversano momenti di tensione e grandi gioie insieme, si sanno amare. Poi c’è la curiosità e l’ironia che anima questo personaggio, una donna che senza troppo timore va incontro alla vita, con la giusta dose di coraggio e semplicità. L’attrice non rivela anticipazioni, cosa accadrà in casa Strano negli anni ’80 sarà una sorpresa. Cambieranno le case e i luoghi dove i personaggi conducono le loro esistenze. Di certo sarà un periodo intenso, un’altalena di emozioni, che interesserà tutti i protagonisti: «Assisteremo a numerosi stravolgimenti, ritrovandoci negli anni ’80 faremo un salto temporale di dieci anni rispetto alla serie precedente, con nuovi personaggi, il mondo intorno è nuovo, la società, il modo di vestire. Entriamo in un periodo di mutamento degli stili e delle prospettive di vita. Una storia che comunque tra armonie e discordanze saprà stupirci e commuoverci».

Manuela Ventura in Questo nostro Amore - Ph Maria Vernetti

Nel cast tutti i protagonisti, insieme ad Anna Valle (con la quale l’attrice catanese ha condiviso il condividiamo il Tao Award a Taormina) e Neri Marcoré ritroviamo Nicola Rignanese, Dario Aita, Aurora Ruffino, Marzia Ubaldi, affiancati da nuovi personaggi, giovani e promettenti attori.
«Su questo set per la famiglia Strano le novità sono proprio all’interno del nucleo familiare, i gemelli impegnati tra carriera universitaria e il modo dello spettacolo e Cicciuzzo cresciuto e con i suoi tormenti d’amore e poi l’arrivo di una nuova figlia, la bellissima Rosa, piena di vita e dal carattere deciso».
E’ cambiata la regia, la terza serie è diretta da Isabella Leoni: «E’ stata un’emozione e al tempo stesso una scommessa quella di continuare con la terza serie –ammette la Ventura – però “Questo nostro amore”, per quanti ne hanno seguito le vicende attraverso il piccolo schermo, si è rivelata una fiction capace di creare un legame quasi affettivo con i personaggi e con le loro avventure. Tutti noi del cast eravamo molto legati al progetto costruito durante le serie precedenti grazie all’ottimo lavoro fatto con il regista Luca Ribuoli col quale sono nate le basi, sono cresciute le storie, le relazioni, la scoperta di questi protagonisti. Ora è un nuovo film, diverso com’è giusto che sia. La regia è di Isabella Leoni. Il suo sguardo è stato fondamentale. Il suo è stato un approccio attento, che ha tenuto conto delle precedenti edizioni e proprio per questo ha saputo, con grande sensibilità e intuito, creare una squadra affiatata, affrontando con cura i nuovi snodi, dando il suo personale contributo nel raccontare, attraverso i microcosmi familiari, l’inizio di un nuovo decennio con i relativi mutamenti culturali e sociali. Sono sicura che questa terza serie piacerà ancora all’affezionato pubblico di Rai 1».


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 30 marzo 2018
Aggiornato il 09 aprile 2018 alle 20:56





TI POTREBBE INTERESSARE

Leoluca Orlando: «La criminalità si combatte con la bellezza»

Il magazine "Master e Metting", testata di riferimento per il turismo congressuale, ha pubblicato un lungo servizio dedicato a Palermo in cui si ripercorrono le tappe del cambiamento culturale della città e del consolidamento in campo internazionale

The Guardian: Palermo tra le “40 favolose destinazioni” del 2018

L’autorevole quotidiano britannico inserisce il capoluogo siciliano al terzo posto della sua hotlist in cui consiglia le mete per le vacanze 2018

The Guardian: Palermo non è più capitale della mafia ma della cultura

Il giornalista Lorenzo Tondo pubblica sul quotidiano londinese un'analisi sulla rinascita culturale del capoluogo siciliano

Palermo come l'Havana per il The Guardian

Il quotidiano britannico dedica al capoluogo siciliano un ampio servizio in cui esplora non solo le eccellenze artistiche, monumentali e culinarie già note, ma suggerendo un nuovo punto di vista sulla città

Castiglione di Sicilia in gara per il Borgo dei Borghi 2017

Dopo le vittorie di Gangi, Montalbano Elicona e Sambuca di Sicilia, sarà l'antico paese tra l'Etna e l'Alcantara a rappresentare la Sicilia a "Le falde del Kilimangiaro" e a competere per il titolo Borgo dei Borghi 2017

Taormina in mondovisione con Madame Butterfly

L'opera lirica firmata dal regista Enrico Castiglione, in scena il 7 luglio al Teatro antico di Taormina, sarà trasmessa in diretta in oltre 200 sale cinematografiche di 30 Paesi del mondo