Letizia Battaglia ospite di Domenico Iannacone a “Che ci faccio qui” su Rai Tre

Nella nuova puntata di Che ci faccio qui, che sarà trasmessa martedì 28 maggio alle ore 20.20 su Rai Tre, Domenico Iannacone incontra Letizia Battaglia, una delle più grandi fotografe italiane. Una donna coraggiosa che è stata capace di raccontare miseria e bellezza di una città complicata come Palermo. E che davanti alle stragi di mafia ha scelto con i suoi scatti di farsi testimone per tutti noi. «Mi veniva impedito di fotografare ma io dovevo fotografare, dovevo fare il mio dovere – racconta a Iannacone Letizia Battaglia – in quanto donna e in quanto fotografa io dovevo».

Un frame dell'intervista che sarà trasmessa su Rai Tre martedì 28 maggio

Lo scorso 6 maggio su Rai3 ha preso il via Che ci faccio qui, nuova trasmissione di Domenico Iannacone che, dopo il successo de I Dieci Comandamenti , inizia una nuova avventura televisiva: attraverso emozionanti film-verità condensati in 20 minuti Iannacone accompagna il pubblico alla scoperta di autentici spaccati d’esistenza, storie di vita, di riscatto e d’ispirazione, scelte che testimoniano grandi atti di coraggio e visioni rivoluzionarie.

«In questo nostro percorso racconteremo storie molto variegate – dice Iannacone -. A volte ci sono storie più importanti, a volte le storie possono essere legate a personaggi o a luoghi stessi. Racconterò la storia di chi vive e si estranea dalla realtà, incontrerò personaggi notissimi, storie che vengono da una dimensione umana molto umile. La cosa straordinaria è che ogni storia è un pezzo unico, è come un’opera d’arte. Il tesoro umano è disseminato ovunque. Raccontare le storie degli altri ha un valore alto perché trasmette emozioni. E più vengono abbassati i tabù, più il racconto è reale, non contaminato».

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.