giovedì 18 ottobre 2018

giovedì 18 ottobre 2018

MENU

La corsa de L'Ora, Miglior docufilm ai Nastri d'Argento

Visioni

Il premio dei giornalisti cinematografici è stato assegnato al docufilm di Antonio Bellia che ripercorre le vicende del quotidiano palermitano che chiuse i battenti nel 1992, ex aequo con “Diva!” di Francesco Patierno


di Redazione SicilyMag

Antonio Bellia, a destra, con Mario Genco che fu capocronista de L'Ora

Il premio Nastro d'Argento, assegnato dai giornalisti cinematografici, riconosce come Miglior docufilmLa corsa de L’Ora” di Antonio Bellia che ripercorre tra cinema e fiction la storia del battagliero quotidiano palermitano, fucina di firme prestigiose, sempre in prima linea nel denunciare la mafia. Le vicende del quotidiano, che chiuse i battenti nel 1992, si intrecciano con quelle della città di Palermo e con l’impegno di tanti intellettuali, giornalisti, scrittori che frequentarono la redazione e che fecero del L’Ora qualcosa di più di un semplice giornale d’opposizione.

Antonio Bellia

Il film conta sulla testimonianza di alcuni di loro: Marcello Sorgi, Francesco La Licata, Franco Nicastro, Piero Violante, Antonio Calabrò, Letizia Battaglia, Gabriello Montemagno. E si avvale dell’interpretazione carismatica di Pippo Delbono nei panni del direttore Vittorio Nisticò. Daniele Ciprì è direttore della fotografia, al montaggio Marzia Mete, scenografie di Fabrizio Lupo, costumi di Dora Argento, fonico Danilo Romancino.

Prodotto da Demetra e Marvin Film, 'La corsa de L'Ora è stato realizzato con il sostegno della Regione Siciliana/Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, dell’Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo/Sicilia Film Commission, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali–Direzione Generale per il Cinema, del Nuovo IMAIE, con il contributo dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia e in compartecipazione con l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico Aamod.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 05 marzo 2018





TI POTREBBE INTERESSARE

Il Cinema di Frontiera di Marzamemi è pronto a partire

La XVIII edizione del Festival internazionale diretto da Nello Correale, che eccezionalmente si svolgerà a settembre, prenderà il via mercoledì 12 come di consueto nel borgo marinaro di Pachino. Cinque i lungometraggi in concorso oltre a un omaggio a Vittorio De Seta, una retrospettiva dedicata al regista polacco Krzysztof Kieślowski e i 20 film brevi di "ConCorto". Tra gli eventi collaterali ci sarà Morgan nelle vesti di "poeta"

Militello Film Fest, sarà Antonio Marcianò a studiare a New York

Chiusa la prima edizione dell'Indipendent Film fest che la cittadina calatina ha affidato alla direzione artistica del regista Daniele Gangemi. Il giovane attore militellese è stato segnalato al Lee Stransberg Theatre & Film Institute per il suo ruolo nel corto "Quarantesimo giorno" sull'abbandono degli animali. Saluto in video del militellese doc Pippo Baudo

«Militello avrà il festival di cinema indipendente più importante d'Italia»

E' pieno di grandi propositi il regista catanese Daniele Gangemi (che a fine intervista dà le prime anticipazioni sul suo nuovo film), direttore artistico del neonato Militello Indipendent Film Fest, che ha ricevuto più di 5 mila richieste di partecipazione: «Al miglior attore o attrice offriamo un mese di stage al Lee Strasberg Theatre & Film Institute a New York. Manco il festival di Venezia lo fa»

Garden-in-Movies, il cinema nel salotto botanico dell'Etna

Dal 3 al 5 agosto la seconda edizione al parco di Radicepura a Giarre del festival del cinema diretto da Ornella Sgroi. Tra gli ospiti Valentino Picone, nella veste di produttore del corto “Processo a Chinnici” di Marco Maria Correnti, l’attrice Manuela Ventura e il regista Claudio Giovannesi, in veste di giurati dello ShortFilmFest, i fratelli Stefano e Luisa Amatucci, regista e attrice del film “Caina”

"Librino Express", un corto per la campagna "Autobus sicuri"

Il cortometraggio di Alfio D'Agata, realizzato su su iniziativa di AMT nell'ambito della campagna di sensibilizzazione sulle violenze sui mezzi pubblici, sarà presentato in anteprima a Catania giovedì 12 luglio

Taormina Film fest, tutto pronto per la sessantaquattresima edizione

Dal 14 al 20 luglio torna la kermesse cinematografica, con la produzione di Videobank e la direzione artistica di Silvia Bizio e Gianvito Casadonte: «Il festival – dichiarano i direttori artistici - quest’anno privilegia film diretti da donne e film con forti temi socialii». Tra gli ospiti attesi Rupert Everett, Richard Dreyfuss, Matthew Modine, Maria Grazia Cucinotta, Monica Guerritore