sabato 24 agosto 2019

sabato 24 agosto 2019

MENU

L'oroscopo sentimentale di Melissa P

Libri e fumetti

Melissa Panarello torna in libreria con 2015 Un anno d'amore. Oroscopo sentimentale per ragazze sveglie, una guida per evitare l'uomo sbagliato. Nella vita e tra le lenzuola


di Tiziana Lo Porto

D'amore, d'astri e d'uomini racconta 2015 Un anno d'amore. Oroscopo sentimentale per ragazze sveglie (Mondadori, pagg. 398, 14,99 euro), impeccabile libro astrologico dedicato all'anno che verrà e firmato dalla scrittrice e astrologa (tutte le settimane per la rivista Grazia) Melissa P. Così la dichiarazione d'intenti dell'autrice: «Mettere in guardia tutte le ragazze sveglie che vogliono sapere, prima che sia troppo tardi, chi è veramente l'uomo che amano, che intendono amare o che hanno amato».

Melissa Panarello, in arte Melissa P

A seguire, rigorosamente ordinati secondo lo zodiaco, una galleria di tipi di uomo, di compatibilità con i segni delle ragazze in cerca (dell'uomo ideale, della compatibilità e dei perché dell'incompatibilità con l'uomo che già si ha, delle prospettive future sentimentali e non solo), di impeccabili oroscopi destinati alle donne ma che parlano di uomini, a dire che il 2015, come tutti gli altri anni, sarà un anno in cui gioie e dolori delle une non potranno prescindere dall'attitudine (dettata spesso dagli astri) degli altri. «Non credo che l’amore sia una priorità oggi», spiega ancora l'autrice. «Lo è, piuttosto, la mancanza di amore. L’autoaffermazione è oggi molto più importante, siamo dopotutto la civiltà dei selfie. Ma nonostante questo, così come vale per gli atei il motto “gli atei sono coloro che più di tutti parlano di Dio”, noi siamo il popolo dei senza amore che non fa altro che parlarne. Praticandolo poco».

Ed è anche dai danni collaterali dell'amore non sempre destinato ad andare come vorremmo che nasce il libro, e prima ancora la passione di Melissa per l'astrologia, che racconta come quattro o cinque anni fa ha cominciato a studiare astrologia prima di andare a dormire con passione e professionalità: «Studiavo da sola. Prima Liz Green, Stephen Arroyo e Lisa Morpurgo. E moltissime delle cose che so me le ha insegnate Loretta, astrologa mia e di tutte le mie amiche. Donna eccezionale e senza dubbio la migliore astrologa in circolazione. Ho cominciato a studiare gli astri perché ero disperata. In quegli anni avevo un fidanzato che, con tutta la buona volontà, non riuscivo a capire. Ero infelice e stavo con un uomo pessimo. Dovevo, volevo capire. Non credo in Dio, ma nel cielo. L’ho consultato per avere qualche risposta. E l’ho ottenuta». Che è anche la ragione più ricorrente per cui la gente si rivolge agli astri. È dell'amore che vuole sapere.

«Il desiderio, quindi l’amore, è fortemente legato alle stelle. Il termine de sidera, infatti, significa "senza stelle" e per i viaggiatori antichi era un bel problema navigare sotto un cielo privo di stelle. Il desiderio è prodotto dalla mancanza di qualcosa. Evidentemente le stelle forniscono una mappa per orientarsi anche, anzi soprattutto, con i sentimenti. Le donne sono quelle che si pongono più domande. Gli uomini, mi scusino, sono più semplici. Non si fanno troppe domande se una donna non risponde a stimoli o attenzioni. Le donne si sentono sempre in colpa se qualcosa non funziona in una relazione. Il messaggio dunque è: la colpa non è vostra, ma delle stelle! Le stelle degli uomini, per inciso». A detta di Melissa, se le donne vogliono sapere dell'amore, gli uomini si preoccupano di cose più pragmatiche: «Sono ossessionati da lavoro e salute. Sono ipocondriaci. Ma anche loro chiedono dell’amore: quando una donna smette di trattarli come idoli, loro si deprimono e cercano di capire perché sono stati abbandonati. Hanno il complesso del fanciullino abbandonato dalla madre». In fondo al libro, stampata in quarta di copertina, spicca la classifica dell'amante perfetto, basata su studio, intuito ed esperienza: «Chi legge gli astri deve per forza basarsi sulla propria esperienza personale. Leggere le stelle non si basa sul sistema intuitivo come leggere i tarocchi, ma è fuor di dubbio che l’intuito dell’astrologo e la capacità d'interpretazione siano fondamentali. Come però spiego ampiamente nel libro, non basta il segno zodiacale per farsi un’idea della persona che abbiamo davanti, importantissimi sono gli aspetti che il Sole (ovvero il segno zodiacale) forma con gli altri pianeti. Per l’amante, poi, necessario è sapere dove è Marte, e anche Plutone. Sono loro a dirti come si comporta a letto».


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 18 dicembre 2014





TI POTREBBE INTERESSARE

Alberto Milazzo: «E’ un privilegio pubblicare “La morale del centrino” nel 50° di Stonewall»

Come si affronta il coming out? Lo scrittore palermitano lo dirà con l'amico Fabio Canino nel tour siciliano (Noto, Catania, Marzamemi, Scicli, Lercara Friddi e Palermo) di presentazione dei loro rispettivi libri "La morale del centrino. Ovvero come sopravvivere ad una mamma siciliana" e "Le parole che mancano al cuore", entrambi editi dalla milanese Sem

Sulle tracce di Franco Battiato, nuovo classico di Sicilia

Il cantautore etneo da mesi è fuori dai riflettori mediatici ma le più recenti riflessioni sul suo pensiero e sulla sua vita sono contenute in "Temporary Road. (una) vita di Franco Battiato", dialogo con Giuseppe Pollicelli, edito nel 2018 da La nave di Teseo, che riprende il documentario di Pollicelli e Tani del 2013 e un testo con riflessioni a tutto tondo sulla vita e l'arte

Vincenzo Spampinato, il tempo è un brivido da imparare

Romantico, malinconico, divertente, esplosivo Spampinato. In “Fioriranno i mandorli sulla luna”, Carthago Edizioni, giochi di parole, neologismi, per nulla scontati, emergono nei versi del cantautore catanese e nelle immagini del fotografo Cosimo Di Guardo

Domenico Cacopardo: «Lungo la ferrovia di Giusto corrono i meccanismi del potere»

"Agrò e i segreti di Giusto" (Marsilio), ottavo della saga del magistrato, parte dalla strana morte di un ingegnere ferroviario che non accetta il modo di operare della sua società. Lo scrittore: «Nel 2012 volevo parlare di alta velocità italiana, l'editore me lo impedì per rischio querele. Per non perdere il romanzo ho spostato il racconto sulla tratta Trieste-Budpaest»

Andrea Camilleri e la verità indecidibile di Montalbano

Filosofia, thriller e psicologia, azione e riflessione, attualità e memoria si intrecciano in "Il cuoco dell'Alcyon", il nuovo romanzo dello scrittore empedoclino che vede protagonista il Commissario Montalbano. Scrive Salvatore Silvano Nigro nel risvolto di copertina: «Tutti si acconciano a recitare, nel romanzo. Tutto è indecidibile, sogno e realtà, vero e falso, farsa e tragedia»

Milena Privitera: «Il Grand Tour della Sicilia vista dalle donne»

La giornalista e scrittrice taorminese ha pubblicato con Algra Editore "La Sicilia nel cuore", il racconto di 15 viaggiatrici che dall'Inghilterra o dall'America approdavano nell'arcaica Trinacria, tra Otto e Novecento: «Sono donne indipendenti e sicure di sé ma non tutte, però, hanno saputo gestire al meglio l’impatto con una realtà così controversa»