mercoledì 24 aprile 2019

mercoledì 24 aprile 2019

MENU

A Palermo l'alta cucina di Euro Toques a servizio della ricerca

Volontariato e Onlus

A sostegno dell’attività di ricerca dell’associazione "Piera Cutino", che da vent’anni si occupa di migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da talassemia, il 14 gennaio si sono dati appuntamento a Palermo i migliori cuochi della cucina italiana ed internazionale di Euro Toques, l’associazione fondata dal Maestro Gualtiero Marchesi, che prepareranno 30 portate per l'esclusiva cena di gala


di Giusy Messina

Glamour e gusto insieme per la ricerca e la prevenzione della talassemia mediterranea. Appuntamento lunedì 14 gennaio a Palermo, nella suggestiva cornice di Villa Boscogrande, con la 1ª edizione del Gran Galà di Euro-Toques: una cena gourmet a sostegno delle attività di ricerca, prevenzione ed informazione della onlus “Piera Cutino” , che da vent’anni si occupa di migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da questa rara forma di anemia mediterranea, un difetto genetico impedisce la normale formazione dell’emoglobina (la sostanza dei globuli rossi che permette il trasporto dell’ossigeno a tutte le cellule dell’organismo). Sono i numeri a fotografare la realtà. «In Italia la talassemia colpisce circa 7mila persone- spiega Sergio Mangano, direttore dell’associazione- di cui duemila in Sicilia ed un numero di portatori eterozigoti pari a circa il 7% della popolazione». Tra i progetti dell’associazione, unica in Italia a non essere costituita da pazienti talassemici e dedicata alla memoria della giovane Piera Cutino deceduta a soli 23 anni, c'è la costruzione del Campus di Ematologia “Cutino” all’interno dell’Ospedale Cervello di Palermo, una struttura interamente costruita con fondi privati e donato alla sanità pubblica, che ogni anno accoglie circa 1.500 pazienti e dove vengono eseguite oltre 5.300 trasfusioni di sangue. Un investimento di cinque milioni di euro finanziato da privati.

Villa Boscogrande a Palermo

Presieduta dall’avvocato Alessandro Garilli, l'associazione “Piera Cutino” coinvolge circa una cinquantina di scuole siciliane in un’intensa attività d’informazione e prevenzione. Capofila di un progetto che ha ottenuto l’approvazione dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco), l’associazione presenterà nei primi mesi del 2019 i risultati di uno studio di ricerca su due farmaci che, se usati alternativamente, migliorano la qualità di vita dei pazienti. «Non dimentichiamo che i talassemici hanno bisogno di trasfusioni continue e terapie chelant i- spiega il direttore- per liberare l’accumulo di ferro che ostruisce le vie vitali».
A sostegno dell’attività di ricerca dell’associazione presieduta per la prima volta da Rita Borsellino, il 14 gennaio a Palermo si incontreranno gli esponenti della massima espressione della cucina italiana ed internazionale di Euro Toques, l’associazione internazionale fondata in Italia dal Maestro Gualtiero Marchesi, e che riunisce i migliori cuochi accomunati dal “credo” che la cucina debba continuare ad essere espressione di un mosaico di sapori e colori, nel pieno rispetto della diversità dei territori, della tradizione, della qualità delle materie prime e della salute, contro la standardizzazione dei prodotti alimentari. La serata, per la quale saranno preparate 30 portate, è organizzata in collaborazione ai media partner Italia a Tavola e a Cuvée Gourmet.

Sergio Mangano, direttore dell'associazione Piera Cutino

«La cena di gala rappresenta uno strumento attraverso cui continuare a supportare il Campus di Ematologia “Cutino” - spiegano Enrico Derflingher e Giovanni Porretto, rispettivamente presidente e delegato per la Sicilia di Euro Toques International - esaltando la professionalità e la creatività degli chef, la buona cucina, la qualità delle nostre aziende e di conseguenza l’eccellenza dei prodotti siciliani. Invitiamo dunque a partecipare a questo evento unico nel suo genere che unisce una straordinaria esperienza gastronomica e la solidarietà per tanti pazienti».

Enrico Derflingher, presidente di Euro-Toques Italia ed Euro-Toques International

L’ingresso al Gran Galà di Euro Toques sarà riservato ad un massimo di 400 partecipanti a fronte di una donazione di 90 euro, parte del ricavato sarà destinato all’associazione “Piera Cutino”. Con il presidente di Euro Toques Italia ed Euro Toques International, Enrico Derflinger, saranno presenti il vice presidente nazionale, Maurizio Urso ed il delegato per la Sicilia Giovanni Porretto.

Giovanni Porretto, delegato per la Sicilia di Euro Toques

Con loro tanti altri chef stellati e non: Luigi Alioto dell’Hotel Villa Ginevra a Ficarra; Fabio Armanno del ristorante del Belmond Grand Hotel Timeo a Taormina; lo chef consultant Paolo Austero; Cristian Benvenuto del Ristorante La Filanda di Macherio; Giuseppe Biuso de Il Cappero (*) all’interno del Therasia Resort sull’Isola di Vulcano, Eolie; Pasquale Caliri del Marina del Nettuno Yathing Club a Messina; Salvatore Calleri del Ristorante Regina Lucia a Siracusa; Davide Catalano di Tentazioni di Gusto a Trapani; Mario Cimino della Corte Martinelli Ricevimenti ad Andria; Cristian De Simone de Il Palmento dei Feudi a Niscemi; Natale Di Maria del Villa Boscogrande di Palermo; Rosaria Fiorentino della Sala ricevimenti Moon Flower a Monforte San Giorgio; lo chef consultant Antonino Fratello; Roberta Gallo del Ristorante Regina Lucia a Siracusa; Paolo Gramaglia del ristorante President (*) a Pompei; lo chef consultant Daniele Lughero; Giuseppe Mancino de Il Piccolo Principe (**) a Viareggio; Massimo Mantarro del Principe Cerami (*) a Taormina; Saverio Patti dell’Antica Stazione di Ficuzza; Vincenzo Pinto del A' Cuncuma Restaurant di Palermo; lo chef consultant Mario Puccio; Paolo Romeo del Ristorante Grecale a Messina; lo chef consultant Concetto Rubbera; Fabio Silva del Derby Grill all’interno dell’Hotel de la Ville a Monza; Seby Sorbello del Sabir Gourmanderie a Zafferana Etnea; Ciccio Sultano del ristorante Duomo (**) a Ragusa; Gianni Tarabini de La Preséf (*) all’interno dell’Agriturismo La Fiorida a Mantello; Giuseppe Triolo, chef consultant e titolare dell’attività Pasta e Sfizi; Virgilio Valenti dell’Agriturismo Pantalica Ranch a Sortino.

Con loro anche altri nomi di rilievo del panorama culinario nazionale come Pietro D’Agostino de La Capinera (*) a Taormina; Alessandro Ingiulla del ristorante Sapio (*) a Catania; Giovanni Santoro del Shalai (*) a Linguaglossa; Gioacchino Sensale del Ristorante Patanegra a Palermo; Maurizio Somma de Il Papavero (*) a Eboli; Alfio Visalli fondatore di Blu Lab Academy. I piatti, abbinati ai vini di prestigiose cantine, rappresenteranno la Sicilia enogastronomica tutta. Non mancherà l’angolo Mixology curato dai bartender Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro, così come l’area riservata ai distillati e ai sigari siciliani di Federico Marino.

Per aderire alla serata contattare: Cuvée Gourmet press@cuveegourmet.it Tel 391 3452053; Italia a Tavola segreteria.eurotoques@italiaatavola.net Tel 035 460563


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 29 dicembre 2018
Aggiornato il 07 gennaio 2019 alle 23:03





Giusy Messina

Palermitana, classe '63, ama profondamente la sua Isola. Il suo motto è: con leggerezza si possono dire cose importanti. Si occupa di enogastronomia, storie, luoghi e territori, per raccontare una Sicilia nascosta e preziosa. Ha collaborato con il quotidiano L'Ora, La Repubblica, Cult. Ha scritto la prima guida de Il Movimento del Turismo del Vino in Italia, per la Sicilia. È giornalista pubblicista dal 1996.


TI POTREBBE INTERESSARE

«Opera Commons, filantropia culturale per importanze alternative»

Creato più di 5 anni fa dalla dalla sociologa e socioterapista catanese in una residenza familiare di Aci Bonaccorsi salvata dall'abbandono, il progetto terapeuticamente vuole produrre a partire dalla difficoltà scegliendo la via della creatività, dell’arte e della comunicazione: «Verità rivelate e altalene anarchiche, si tratta di non cedere all’ovvio, al semplice»

Fortunato Di Noto: «Gli abusi sessuali sui neonati non fanno più notizia»

Per toccare con mano questa strage di innocenti dei nostri giorni, bisogna andarci nella sede dell’associazione Meter di Avola, dove lavorano tecnici informatici, psicologici, operatori sociali. Don Di Noto: «Bambini senza giustizia». Un'operatrice: «Ascoltare al telefono chi grida e chiede aiuto diventa una missione, prima ancora che lavoro o volontariato»

Dopo il rogo dell'ex Midulla, in strada per chiedere civiltà

Gli attivisti del Centro polifunzionale San Cristoforo, dopo il rogo che ha distrutto l'ex cinema riconvertito a centro di quartiere, hanno indetto una manifestazione per giovedì 26 luglio, alle 18.30, per denunciare lo stato di assoluto degrado in cui versa lo storico e popolare quiartiere di Catania

Medici senza quartiere la "rivolta" dei camici bianchi

Stanchi delle lunghe liste d'attesa del sistema ospedaliero, grazie a un'idea del medico otorinolaringoiatra Federico Sireci, una squadra di giovani professionisti della salute si è messa a disposizione dei cittadini: in una villa confiscata alla mafia alla periferia nord di Palermo offrono visite specialistiche gratuite e informano sulla prevenzione

Campus estivi dei Focolari nelle periferie di Roma e Siracusa

I campus estivi dei Giovani per un Mondo Unito e si svolgeranno dal 25 luglio al 3 agosto nel quartiere Corviale della Capitale e dal 30 luglio al 7 agosto nel quartiere Grottasanta di Siracusa

Nino Frassica a difesa del diritto di giocare di tutti i bambini

Fino al prossimo ottobre è attiva la campagna di raccolta fondi tramite SMS solidale “Ci sono sogni che il calcio riesce a realizzare” a favore del progetto The Bridge – Un Ponte per Lampedusa di B Solidale Onlus, che vuole realizzare uno stadio di calcio pubblico a Lampedusa