mercoledì 24 ottobre 2018

mercoledì 24 ottobre 2018

MENU

Imprese

La Casa del Libro Mascali di Siracusa riconosciuta libreria storica

La Soprintendenza di Siracusa ha riconosciuto l'interesse culturale della libreria nata nel 1930 in via Maestranza a Ortigia e divenetata negli Anni 40 grazie a Rosario Mascali un salotto letterario, frequentato già da allora da i grandi nomi della nostra letteratura. L'attuale proprietaria Marilia Di Giovanni: «Il nostro primo passo verso il centenario»

Ultima modifica 23 luglio 2018 17:04

Videobank, parte da Belpasso l'occhio televisivo sul mondo

Nata 23 anni fa nel centro etneo come web provider per mano dei coniugi Lino Chiechio e Maria Guardia Pappalardo, l'azienda oggi è uno dei principali produttori internazionali di broadcasting video che vanta 84 dipendenti in 11 sedi italiane, e 120 collaboratori freelance. Chiechio: «Volevo fare il pilota di aerei ma la vita mi ha portato verso l'alta tecnologia»

Ultima modifica 26 giugno 2018 12:50

Serve un video sincero? A Palermo ci pensa Marìa

Alessandro Albanese, Carlo Loforti e Andrea Cammareri hanno creato l'agenzia creativa e casa di produzione specializzata in video chiamandola col nome... della zia: «Perché la zia? Perché ha gli stessi super-poteri di una mamma: è amorevole, sa di casa, ma è meno coinvolta, più lucida, e quindi più sincera rispetto a una mamma. E noi come le zie coccoliamo ma siamo sinceri»

Ultima modifica 15 febbraio 2018 18:39

Marilia Di Giovanni: «I libri sono come i profumi: una passione!»

Il nonno Rosario Mascali, quando creò a Siracusa la Casa del Libro, soleva dire: “Se avessi il tempo vorrei leggerli tutti”. La nipote Marilia, oggi erede di questo scrigno di cultura nel cuore di Ortigia, aggiunge: «E se non appassionano, i libri vanno buttati via». Tra i giganti della scrittura, Pasolini e Sciascia sono passati da qui: oggi la libreria vanta incontri e circoli letterari con il meglio degli autori contemporanei

Ultima modifica 25 gennaio 2018 16:54

Zafon, la scommessa profumata di due "architetti di città"

Livia Realmuto e Daniele Di Marzo sono una coppia di architetti che ha avviato in un "campo pilota" di Baucina, paesino alle porte di Palermo, la coltivazione del prezioso zafferano, il delicatissimo fiore viola scomparso da queste terre in cui veniva coltivato già nei primi dell'800. Ma il progetto dei due giovani pionieri dell'oro rosso siciliano è più ampio...

Ultima modifica 24 novembre 2017 12:09

Acqua e zammù: patrimonio culturale e rito d'appartenenza

Goduria per l'olfatto e il palato, toccasana nelle giornate più calde. E' il celebre Anice Unico (zammu') che dal 1813 viene prodotto dalla famiglia Tutone, secondo una ricetta mantenuta segreta da sei generazioni, nel cuore del centro storico di Palermo. Un pezzo di storia della città oggi custodita anche dentro un museo

Ultima modifica 31 ottobre 2017 12:34
  1234567