“Il Palazzo” di Federica di Giacomo miglior documentario del SalinaDocFest

Eventi La giuria, composta da Catherine Bizern (Cinéma du Rèel), François Caillat (regista) e presieduta da Richard Copans (Les Film d’Ici), ha conferito il Premio Tasca d’Almerita per il miglior documentario a "Il Palazzo" di Federica di Giacomo presentato al festival ideato e diretto da Giovanna Taviani in anteprima regionale

Con l’annuncio dei vincitori si è chiusa la XV edizione del SalinaDocFest, festival internazionale del documentario narrativo, ideato e diretto dalla regista Giovanna Taviani, sul tema “Paure Sogni Visioni”. La giuria, composta da Catherine Bizern (Cinéma du Rèel), François Caillat (regista) e presieduta da Richard Copans (Les Film d’Ici), ha conferito il Premio Tasca d’Almerita per il miglior documentario a Il Palazzo di Federica di Giacomo presentato al festival in anteprima regionale. La giuria nell’attribuire il premio si è così espressa: “Il film che noi abbiamo scelto è una proposta generosa e affascinante, un film corale che chiama in causa la storia del cinema. Ci fa incontrare una comunità che si è fondata sulla fede assoluta nel cinema e che attorno al suo protagonista ha passato la propria giovinezza girando un film come fosse un capolavoro. Cosa resta oggi delle loro vite dopo che l’utopia si è dissolta nel tempo?”

atherine Bizern, Antonella Puglisi, Federica Di Giacomo e Francois Caillat

I giurati hanno inoltre assegnato una menzione speciale a The Blunder of Love di Rocco di Mento in anteprima regionale perché è: “Un film che racconta la mitologia di una famiglia: quella del regista. una storia, al contempo, di amore folle e di odio, di ricordi e di rimozione, di certezze e di dubbi. Ovvero la materia complessa e contraddittoria che caratterizza lo spessore delle nostre vite”.

Rocco-Di-Mento-Manzione-Speciale

Catherine Bizern, Rocco Di Mento e Francois Caillat

Il Premio Signum 2021 della Giuria Studenti va a Naviganti di Daniele De Michele “Donpasta”, presentato in anteprima regionale. Ad assegnare il premio alcuni studenti dell’educandato scuola Maria Adelaide di Palermo e con loro gli allievi dell’Istituto Isa Conti, Eller Vainicher di Lipari “Per essere riuscito, con l’abilità costruttiva di un ostinato visionario, a suggerire nuove soluzioni che diano spazio e respiro all’arte, nelle sue diverse forme, intesa come linguaggio universale, ma anche come terapia per il corpo e l’anima, necessaria a superare e lenire l’attuale periodo di disagio emotivo ed esistenziale che stiamo attraversando”.

Premio-Signum-Studenti-Naviganti-Daniele-De-Michele

Premio Signum, Daniele De Michele/ Donpasta e gli sudenti e la professoressa M.A. Drago

Tra i partner tecnici dell’edizione 2021 del festival anche MYmovies.it che, grazie alla sua piattaforma, permetterà di raggiungere spettatori appassionati in tutta Italia. Una scelta, da parte del festival, volta ad ampliare la platea degli amanti del documentario narrativo italiano e internazionale.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.