I weekend del buongoverno, a novembre confronto creativo fra le consulte giovanili del Val di Noto

Giovani amministratori, ragazzi impegnati civicamente nei territori del Sud-Est, ragazzi che vogliono capire cosa vuol dire amministrare: a loro è rivolta una due giorni di confronto su tematiche importanti ma anche di incontro e scambio di esperienze. Si chiama “I weekend del buongoverno – Comprendere per amministrare i territori” ed è un workshop organizzato da Youpolis Sicilia e Anci Giovane con l’importante supporto di Camera di Commercio Ragusa e Fondazione Grimaldi, che hanno fornito i locali, con il patrocinio del Comune di Ragusa. Il programma della due giorni è molto ricco e nutrito: sabato 14 Novembre i lavori si terranno a Ragusa, in Camera di Commercio. Domenica 15 ci si sposta alla Fondazione Grimaldi a Modica.

Una delle particolarità di questo workshop è la presenza attiva di diverse associazioni del comparto. “La finalità non è solo quella di formare e informare giovani amministratori e giovani impegnati civicamente – ha spiegato Simone Digrandi, presidente di Youpolis – ma di creare una vera rete tra le città, a discapito di percepite mancanze di volontà che finora non hanno visto reale coesione tra i territori sotto certi punti di vista: tutto ciò, grazie alla presenza di numerose associazioni con le quali ci siamo conosciuti in questi anni. Saranno i giovani infatti, grazie ai loro freschi e liberi simboli che li rappresentano nei rispettivi contesti, a tracciare le linee guida di collaborazioni per un impegno civico e amministrativo forte e coeso». Si tratta infatti di diverse realtà: Renovatio di Gela, Attiviamoci di Caltagirone, la Consulta dei Giovani di Chiaramonte Gulfi, Progetto Noto, diversi giovani provenienti da Palazzolo Acreide, Itinerari D’Arte e la Consulta giovanile di Militello V.C., insieme ad altre realtà come Federsanità ANCI, Fondazione Val Di Noto, Forum del Val Di Noto.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.