lunedì 10 dicembre 2018

lunedì 10 dicembre 2018

MENU

I più letti

Antonio Di Grado: «La letteratura è una anarchica fucina di astratti furori»

Lo studioso catanese di letteratura italiana ha pubblicato per Nerosubianco "L'idea che uccide. I romanzieri dell'anarchia tra fascino e sgomento", storia letteraria fra '800 e '900 vista attraverso il filo rosso del pensiero antiautoritario: «Dal Leopardi della "Ginestra" al De André del "Suonatore Jones", penso a un impasto di ribellione e sofferta compassione»

Libri e fumetti
Ultima modifica 04 dicembre 2018 23:01

Soli si muore/Lotus Flower, energia ed eleganza danzano all'unisono

Lunghi e meritati applausi per la coreografa catanese Alessandra Scalambrino che firma lo spettacolo di danza andato in scena al Centro Zo di Catania. Due momenti conseguenziali che affrontano la solitudine: lo strazio della consapevolezza e la forza inspiegabile che ne scaturisce. In scena nove eccellenti e grintosi performer che sono stati corpo, materia ed energia

Recensioni
Ultima modifica 04 dicembre 2018 21:39

Da chiesa a teatro
Chiaramonte Gulfi punta sulla cultura

Il comune ibleo inaugura il 7 dicembre il nuovo Teatro comunale Leonardo Sciascia realizzato negli spazi dell'ex Chiesa di San Francesco. La direzione artistica è stata affidata a Mario Incudine: sei gli spettacoli in cartellone fino al 6 aprile, si parte con "Filippo Mancuso e Don Lollò" di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale con Tuccio Musumeci e Pippo Pattavina

Teatro
Ultima modifica 03 dicembre 2018 19:43

Spazio/Gesto/Colore/Parola/Suono, i cinque elementi della classica

Al Museo diocesano di Catania, l'ultimo appuntamento di "Chant d'automne", concerto organizzati dalla Camerata Poilifonica Siciliana, al top dell’anticonvenzionale, tra righe più o meno ardite di sperimentazione multimediale, con forte impronta di autori siciliani, su tratti poetici di sottofondo, dal repertorio letterario del Cinquecento a oggi

Recensioni
Ultima modifica 04 dicembre 2018 19:25

Il presepe vissuto sulla pelle
Il Colapesce di Catania apre ai migranti

Una pelle su cui si leggono ancora le torture delle carceri libiche, che non dimentica le ustioni della nafta e i naufragi. Una pelle sconosciuta e, per questo, "nemica". Nel cuore del centro storico catanese gli attivisti del centro popolare occupato rispondono al decreto sicurezza, che nei prossimi giorni lascerà al freddo 90 persone del Cara di Mineo, offrendo loro un tetto e mettendo in pratica la vera resistenza. Quella umana

Società
Ultima modifica 06 dicembre 2018 21:37

Roberta Finocchiaro nella Grande Mela per "Leaf in a Hurricane"

Girato a New York il video del singolo di lancio del nuovo album "Something True", in uscita il 14 dicembre, della giovane cantautrice catanese prodotta dalla Tillie records di Simona Virlinzi

Video
Ultima modifica 07 dicembre 2018 18:31