lunedì 22 luglio 2019

lunedì 22 luglio 2019

MENU

"Fleurs" in vinile, e un brano nuovo in arrivo. Battiato è tornato alla musica

Musica

Segnali rassicuranti per i fan del 74enne cantautore etneo (li compie il 23 marzo), Franco Battiato commenta l'uscita in vnile della fortunata raccolta di cover d'autore di 20 anni fa e annuncia novità musicali


di Redazione SicilyMag

Franco Battiato torna alla musica e nel giorno in cui esce il vinile di "Fleurs", 20 anni dopo la pubblicazione su cd della fortunattissima raccolta di cover d'autore, ed alla vigilia del 74° compleanno del cantautore di Jonia (l'attuale Riposto), dichiara in una nota che «A chi mi chiede della mia salute dico che il peggio è passato. Ora va molto meglio, sono tornato a mio agio con la pittura e talvolta mi siedo al pianoforte. Oggi sto lavorando ad un brano nuovo». Battiato, il 3 novembre 2017 era stato vittima di un incidente domestico a Milo (si era fratturato bacino e femore) e da allora ha interrotto ogni attività pubblica.

Franco Battiato

La Universal Music Italia pubblica per la prima volta in vinile “Fleurs – Esempi Affini di Scritture e Simili”. Registrato in soli due giorni nella sua casa di Milo alle pendici dell’Etna, “Fleurs” è un concept album, in cui i brani sono collegati da un filo comune, quell’affinità di scrittura richiamata nel sottotitolo, unita a una sottile malinconia in sottofondo. Il disco si rivela un’emozionante e personale rilettura di brani scelti da Battiato: un tributo ad autori italiani (Fabrizio de André, Sergio Endrigo) e francesi (Charles Aznavour, Jacques Brel, Charles Trenet…), alla romanza napoletana con “Era De Maggio” e ai Rolling Stones con “Ruby Tuesday”, singolo scelto per il lancio del disco nell’ottobre 1999 e presente nella colonna sonora del film “I Figli Degli Uomini” di Alfonso Cuaròn. A chiudere l’album due brani inediti: la splendida “Medievale” che rimanda al gusto dell’artista per la musica d’Oriente e “Invito al Viaggio”, in cui il compianto amico filosofo, saggista e cantautore Manlio Sgalambro recita versi liberamente ispirati ad un’omonima poesia di Baudelaire. “Fleurs” è un album perfetto, che ha guadagnato un successo senza tempo. È un disco che affascina per grazia e morigeratezza, con arrangiamenti essenziali e delicate atmosfere, quasi mistiche: soffici melodie create da Michele Fedrigotti (pianoforte e co-arrangiamenti) e dagli archi del Nuovo Quartetto Italiano, accompagnati dal virtuosismo canoro di Simone Bartolini (sopranista).

«Come ho già detto 20 anni fa in alcune interviste - commenta Battiato -, ho interpretato brani di grandi artisti che stimavo e che mi sono da sempre piaciuti. Alcune canzoni le cantavo anche nei concerti. Ho scelto quelle che potessero adattarsi al meglio ad una esecuzione per pianoforte e quartetto d'archi. Quando avevo quindici anni comprai il 45 giri di Sergio Endrigo "Aria di neve" ed anche quelle splendide canzoni di De Andrè le consumai subito quando uscirono, io canto una canzone perché quella canzone mi affascina».

La copertina inedita per questo ventennale anniversario (1999-2019), realizzata dall’art-director e storico amico Francesco Messina, riprende un particolare del dipinto di Battiato “Derviscio Con Rosa” (1999); l’artista è infatti notoriamente riconosciuto non solo come musicista, compositore e cantautore, ma anche come regista e pittore. Una riproduzione dell’opera è presente anche all’interno dell’edizione speciale per il 20° anniversario.

Lo scorso 7 novembre Battiato era riapparso in una foto pubblicata dall'amico Luca Madonia sulla sua pagina facebook, primo segnale pubblico della lenta ma costante rirpresa del musicista siciliano.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 22 marzo 2019





TI POTREBBE INTERESSARE

Antillo, culla dell'antica tradizione rurale

Con i tradizionali Canti dell'Aia intonati dai Cantori di Galati Mamertino guidati da Antonio Smiriglia si è aperto l'Antillo Folk Fest. Sabato 13 luglio il via al contest con 8 nuove proposte della muisca popolare siciliana

Con Alkantara Fest il mondo
è ai piedi del Vulcano

Mimì Sterrantino e Marco Corrao sabato 13 luglio aprono il festival internazionale di folk e world music: più di 20 concerti, ma anche workshop ed escursioni, fino al 4 agosto

Gabriele Agosta: «Per me la musica è scambio, in libertà»

Il talentuoso pianista siracusano è stato ospite dell'Europafest di Bucarest, un evento internazionale che ogni anno coinvolge centinaia di musicisti da tutto il mondo, e al quale per la prima volta aveva partecipato lo scorso anno, come concorrente, insieme al suo quartetto composto da Daniele Limpido, Santi Romano e Stefano Ruscica

A Enna ritorna il Premio
"Francesco Paolo Neglia"

A distanza di 21 anni dall'ultima edizione riparte dalla 33° edizione il Concorso internazionale per pianisti e cantanti lirici intitolato al grande compositore ennese. Iscrizioni entro il 20 giugno

L'Alkantara Fest porta sull’Etna 30 giovani musicisti da tutto il mondo

Il festival internazionale di folk e world music ospita sull'Etna il primo Ethno Sicily, un campus internazionale riservato a giovani musicisti non professionisti. Iscrizioni entro il 30 giugno

L'Antillo Folk Fest lancia un contest di musica popolare

E' possibile iscriversi fino al 15 giugno al contest folk, riservato agli under 36, organizzato dal comune della Valle d'Agrò nell'ambito della tre giorni di musica (12-14 luglio) diretta artisticamente da Mario Incudine e che vedrà la partecipazione di Ambrogio Sparagna, Peppe Servillo ed Eugenio Bennato