“Fede no Gi”, un premio per celebrare Federico Blangiforti e la sua passione per i manga

Premi e bandi Si apre il 16 novembre (domande entro il 28 febbraio) il primo concorso voluto dalla famiglia e gli amici per ricordare il giovane Federico Blangiforti, ragazzo ragusano grande appasisonato di fumetti e manga scomparso alla fine dello scorso anno. Il concorso, riservato ad autori tra i 13 e i 21 anni, oltre al vincitore, vedrà selezionate le 5 opere più interessanti che verranno inserite all’interno di una pubblicazione cartacea

“Fede no Gi” (in giapponese フェデのギ, Gi di Federico) è il nickname che Federico Blangiforti, un liceale di sedici anni di Ragusa, appassionato di fumetto e soprattutto di manga, aveva scelto per il suo account Instagram e che purtroppo ha lasciato questo mondo lo scorso 29 novembre 2019. Ad un anno di distanza la famiglia e gli amici del giovane hanno deciso di rendere omaggio alla sua memoria attraverso un concorso di manga e graphic novel inediti aperto a tutti i giovani autori italiani, di età compresa tra i 13 e i 21 anni, senza alcuna pubblicazione alle spalle. Un momento di memoria e riflessione ma che vuole però essere anche occasione di crescita e di ricerca per tutti i giovani disegnatori che potranno così condividere la propria arte con gli appassionati.

La prima edizione del concorso “Fede no Gi” avrà il supporto di una giuria di esperti formata da Lelio Bonaccorso, fumettista e illustratore, Marco Grasso, responsabile area mostre di Etnacomics, Massimo Carpinteri, pittore e illustratore e che cura anche la realizzazione della locandina del concorso, e Marco Steiner, scrittore e viaggiatore, collaboratore di Hugo Pratt. Il tema delle opere ammesse al concorso è libero e per partecipare basterà compilare il modulo di partecipazione scaricabile dal sito internet www.fede-no-gi.it.

Federico Blangiforti

Tutte le storie inviate dovranno essere in bianco e nero e non dovranno superare le venti facciate. Oltre al modulo da compilare, direttamente sul sito web, gli interessati potranno trovare tutti i documenti necessari ed utili alla partecipazione. Il concorso si aprirà il 16 novembre e si chiuderà il 28 febbraio 2021. Toccherà alla giuria di esperti a decretare il vincitore assoluto e selezionare le 5 opere più interessanti che verranno inserite all’interno di una pubblicazione cartacea. La premiazione, durante un evento conclusivo, avverrà entro la data del 21 maggio 2021. L’organizzazione del concorso si avvale del gratuito patrocinio del Comune di Ragusa e dei supporti dell’Istituto Comprensivo “Salvatore Quasimodo”, dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G. B. Vico – Umberto I – R. Gagliardi” e dell’Istituto d’Istruzione Superiore – Liceo Artistico “Galileo Ferraris” di Ragusa, del Museo del Fumetto “Xanadu” di Santa Croce Camerina, della Fumetteria “Second Life”, della grande creatività e amicizia delle aziende Sygla, Si.Bla. e Testaricippu, degli amici del CRAL Banca Agricola Popolare di Ragusa, della casa Editrice “Abulafia” e dell’agenzia di comunicazione MediaLive.

Il concorso “Fede no Gi” prevede un premio per il primo classificato come anticipo dei diritti d’autore. Tutti gli autori finalisti saranno inoltre omaggiati con cinque copie del volume a stampa contenenti le loro storie, una penna a marchio Sygla e un prodotto dell’azienda Testaricippu. Informazioni e aggiornamenti disponibili sul sito internet www.fede-no-gi.it

Il manifesto del premio Fede no Gi

 

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.