venerdì 20 settembre 2019

venerdì 20 settembre 2019

MENU

Rosso d'ottobre

Teatro

A Messina dal 3 al 5 novembre lo spettacolo che prende spunto dalla ricorrenza del centenario della Rivoluzione sovietica


Lo spettacolo che sarà proposto al teatro Vittorio Emanuele di Messina dal 3 al 5 novembre prende spunto dalla ricorrenza del centenario della Rivoluzione sovietica del 1917, evento che, comunque lo si valuti, ha cambiato i destini dell’Umanità, rivendicando il diritto di ognuno di essere libero dal bisogno e di tutti ad essere uguali. Ma il gorgo della Storia impedisce di avere porti sicuri e predeterminati. L’unico modo di orientarsi tra i marosi è il pensiero critico, l’interpretazione del passato per immaginare il futuro.
È questo il tentativo che con “Rosso d’Ottobre” fa l’associazione “Le armi della critica”.

Lo spazio teatrale diventa, provando a emozionare e stupire, il luogo della riflessione coerente. L’eterogeneo collettivo che ha pensato, ideato, costruito e realizzato lo spettacolo si è amalgamato attraverso infinite discussioni, non per scelte preconfezionate.
“Rosso d’Ottobre”, col linguaggio di chi crede ancora che la Storia non sia finita, prova a scalare il cielo. Come già avvenne nel 1917.
In scena c’è un Soviet culturale, che con le sue contraddizioni e i suoi limiti mette in mostra la bellezza della sua tenacia’.
È anche, un omaggio a uno splendido intellettuale messinese che ha contribuito a realizzarlo, Pompeo Oliva.

Il Collettivo di “Rosso d’Ottobre”:
Gregorio Anastasi, David Carfì, Daniela Conti
Renato De Luca, Giuseppe Di Marco, Luca Fiorino
Federico Martino, Nino Saterno, Angelo Sorace, Sergio Tripodo.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 02 novembre 2017


SETTEMBRE 2019

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      

TAGS1917messinarivoluzione sovieticasovietteatro vittorio emanuele

EVENTI PASSATI

QuandoDoveOrePrezzo
dal 3 al 5 novembre 2017Teatro Vittorio Emanuele - Messina
via Pozzo Leone, 5
21, domenica ore 17.30