venerdì 14 dicembre 2018

venerdì 14 dicembre 2018

MENU

Cristina Cassar Scalia

Incontri

Domenica 23 settembre a Giarre incontro con l'autrice di "Sabbia Nera" per la rassegna "La Ginestra sul cortile"


La Fondazione RadicePura e Leggo Presente indicativo hanno inaugurato la I edizione de “La Ginestra sul cortile”, rassegna letteraria sul giallo, sul noir, intrighi di altro genere e serie tv. Dopo l’inaugurazione con Niccolò Ammaniti e Francesca Manieri, il secondo incontro vedrà protagonista, domenica 23 settembre alle 18.30, Cristina Cassar Scalia con il suo romanzo giallo “Sabbia Nera”, Einaudi Stile Libero Big.

Protagonista del libro, già alla sua quarta ristampa, è il questore Vanina Guarrasi, una donna testarda, scontrosa, tormentata dalla morte del padre e dalla fine di una relazione difficile; appassionata di vecchi film e amante della buona tavola: semplicemente formidabile.
"Di scenari raccapriccianti, nella sua carriera, il vicequestore Giovanna Guarrasi ne aveva visti assai: uomini incaprettati e bruciati vivi, cadaveri cementati dentro un pilastro, gente sparata, accoltellata, strangolata e via dicendo. Ma l'immagine che le apparve quella sera si poteva descrivere solo con un termine, da lei vilipeso e definito "da romanzo gotico". Macabra. Abbandonato di sghimbescio sul pavimento di un montavivande di un metro e mezzo per un metro e mezzo, giaceva il corpo mummificato di una donna. Il capo, con ancora i resti di un foulard di seta, era piegato a novanta gradi su un cappotto di pelliccia che copriva un tailleur dal colore indistinguibile; appese al collo, tre collane di lunghezza diversa. Sparsi attorno al cadavere, una borsetta, un beauty case di quelli rigidi che si usavano una volta, una bottiglietta di colonia senza tappo e una scatola metallica che aveva tutte le sembianze di una cassetta di sicurezza."

Mentre Catania è avvolta da una pioggia di ceneri dell’Etna, nell’ala abbandonata di una villa signorile alle pendici del vulcano viene ritrovato un corpo di donna ormai mummificato dal tempo. Del caso è incaricato il vicequestore Giovanna Guarrasi, detta Vanina, trentanovenne palermitana trasferita alla Mobile di Catania. La casa è pressoché abbandonata dal 1959, solo Alfio Burrano, nipote del vecchio proprietario, ne occupa saltuariamente qualche stanza. Risalire all’identità del cadavere è complicato, e per riuscirci a Vanina servirà l’aiuto del commissario in pensione Biagio Patanè. I ricordi del vecchio poliziotto la costringeranno a indagare nel passato, conducendola al luogo dove l’intera vicenda ha avuto inizio: un rinomato bordello degli anni Cinquanta conosciuto come «il Valentino». Districandosi tra le ragnatele del tempo, il vicequestore svelerà una storia di avidità e risentimento che tutti credevano ormai sepolta per sempre, e che invece trascinerà con sé una striscia di sangue fino ai giorni nostri.

Ecco cosa dicono si “Sabbia Nera” due maestri assoluti del genere: Giancarlo De Cataldo: "Serviranno l'acume, la tenacia, la fantasia di una grande poliziotta per ricostruire una vicenda in cui passione e interesse si intrecciano, in una Catania attuale dove si aggirano i sopravvissuti di antiche ingiustizie e mai sopiti rancori". Maurizio de Giovanni: «Una storia secca, ritmica, scandita, che ti avvolge e ti stritola pagina dopo pagina, sospesa sul ponte instabile tra un passato che non vuole saperne di farsi seppellire e un presente mai del tutto comprensibile» Tutto nella splendida cornice del giardino mediterraneo di RadicePura, a Giarre.
La conduzione è affidata a Giuseppe Lorenti, direttore artistico de “La Ginestra sul cortile”, le letture dell’attrice Manuela Ventura, le scelte musicali di Renato Mancini.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 21 settembre 2018


DICEMBRE 2018

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

TAGSCristina Cassar Scaliaeinaudigiarrela ginestra sul cortileradicepurasabbia nera

EVENTI PASSATI

QuandoDoveOrePrezzo
23 settembre 2018Radicepura - Giarre (CT)
Via Fogazzaro 19
18.30Ingresso libero