mercoledì 24 ottobre 2018

mercoledì 24 ottobre 2018

MENU

Poesia e racconti

«La vera Giovanna, la poetessa, è venuta fuori grazie alla transizione»

Con la prefazione di Dacia Maraini, "Dolore minimo" è un romanzo in versi, un'epica di sè con cui la 24enne poetessa siracusana affronta il viaggio della vita, dall'infelicità alla felicità dell'essere femmina in un corpo di maschio: «E' la razionalizzazione pacata (e resa letteraria) del dolore del mutare corpo e di rimparare la vita attraverso nuove forme»

Ultima modifica 12 ottobre 2018 22:12

Una donna per Liborio

Tradizioni può far rima con superstizioni. Non è vero, ma... crederci può far vivere più sereni. Per gentile concessione dello scrittore Domenico Cacopardo, pubblichiamo, in anteprima assoluta, dopo "L'omonimo", un secondo racconto inedito che farà parte di "Annilieti", raccolta di quindici racconti che saranno pubblicati prossimamente da Marsilio

Ultima modifica 29 dicembre 2017 18:36

"L'omonimo". Un racconto inedito di Domenico Cacopardo

Che fa fare l'omonimia. Soprattutto se fai il carabiniere in Sicilia e ti chiami Andrea Camilleri. Già, come il papà di Montalbano. Per gentile concessione dello scrittore Domenico Cacopardo, pubblichiamo, in anteprima assoluta, un racconto inedito che farà parte di "Annilieti", raccolta di quindici racconti che saranno pubblicati nel 2018

Ultima modifica 18 dicembre 2017 17:37

Nell'almanacco dei poeti contemporanei c'è un po' di Sicilia

LietoColle pubblica "Quadernario- Almanacco di poesia contemporanea 2016" che raccoglie le sillogi di sette poeti polacchi e di ventuno poeti italiani, tra questi la palermitana Franca Alaimo

Ultima modifica 06 luglio 2016 22:01

La lingua "animale"
di Giuseppe Condorelli

Pubblicata in siciliano, con traduzioni in inglese, "N’zuppilu n’zuppilu Wet through", è la nuova raccolta di versi del poeta etneo Giuseppe Condorelli: «Per me il dialetto è la “lingua animale” come perfettamente l'ha definita Manlio Sgalambro, i suoi suoni, le sue formule si condensano in micro isole di suoni e di parole nella larga foce della favella»

Ultima modifica 15 luglio 2016 18:18

Elvira Siringo: «Ecco il sonetto nascosto di Shakespeare»

A 400 anni dalla morte del drammaturgo e poeta inglese, una poesia cifrata del Bardo è scoperta dalla docente siracusana Elvira Siringo tra le righe e i punti del Sonetto Dedica: «E' strabiliante che l’indicazione cifrata fornita dalla serie di lettere e punti in frontespizio indichi esattamente un nuovo sonetto intrigante da giustificarne l’occultamento»

Ultima modifica 13 maggio 2016 20:33
  12