martedì 18 settembre 2018

martedì 18 settembre 2018

MENU

Con "Rubino" riapre l'ex Convento del Carmine di Scicli

Territori

In occasione della manifestazione che omaggia le eccellenze enogastronomiche, sarà aperto per la prima volta al pubblico l'edificio monumentale che potrà essere visitato gratuitamente venerdì 8 dicembre


di Redazione SicilyMag

Uno dei complessi monumentali più belli ed imponenti di Scicli aperto per la prima volta al pubblico dopo un lavoro di messa in sicurezza durato oltre 10 anni e terminato un mese fa. E’ la grande novità di Rubino 2017, la manifestazione organizzata da SEM-Spazi Espressivi Monumentali che omaggia le eccellenze enogastronomiche del territorio e la ricchezza artistica e monumentale della città patrimonio dell’Unesco, in programma dall’8 al 10 dicembre prossimi. Un momento dal grande valore artistico: l’apertura dell’ex Convento del Carmine in piazza Busacca (nota anche come piazza Carmine) che potrà essere visitato gratuitamente al suo interno in occasione dell’inaugurazione di Rubino, in programma venerdì 8 dicembre alle ore 15.00. Ad accompagnare i partecipanti sarà lo storico dell’arte Paolo Nifosì per un viaggio alla scoperta di uno degli edifici più antichi della città. Tutto ciò è stato reso possibile dalla disponibilità del Comune di Scicli, patrocinatore dell’evento, di Don Antonio Sparacino e della Parrocchia della Chiesa del Carmine, proprietaria, insieme ad alcuni privati, di diversi locali fruibili eccezionalmente solo per questo evento.

Scicli, ex Convento del Carmine

Ricostruito dopo il terremoto del 1693, anche se la prima edificazione risalirebbe al 1368, il convento si espande lungo l’intero quartiere, abbracciando la famosa Chiesa del Carmine, scrigno prezioso con gli stucchi del maestro Giovanni Gianforma, l’abside di Salvatore Alì, le grandi tele settecentesche, quattro delle quali attribuite al pittore Costantino Carasi, e la statua in lamine d’argento della Madonna del Carmine di Francesco Castro. Dall’imponente facciata, il Convento si proietta per quasi la totalità di piazza Busacca, articolandosi su un doppio ordine ed è possibile ammirare la Croce dei Cavalieri di Malta, essendo i Carmelitani appartenenti alla provincia religiosa di Gerusalemme.

In occasione della quinta edizione di Rubino un evento quindi assolutamente unico: durante l’inaugurazione sarà possibile visitare in anteprima lo spazio dell'ex Convento che, dopo la recente opera di consolidamento, sarà destinato ad ospitare un Centro artistico polifunzionale finanziato dal Ministero dei Beni Culturali, mentre per tutte e tre le giornate della manifestazione sarà fruibile il chiostro interno che sarà dedicato ad eventi d’arte e agli appuntamenti musicali. Insieme a Palazzo Busacca saranno le location principali, nelle giornate di sabato e domenica, dell’Expo dei vini, agroalimentare ed artigianato, momento centrale del programma di Rubino. Per conoscere il programma completo www.rubino.it


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 04 dicembre 2017





TI POTREBBE INTERESSARE

Week end a spasso tra i vigneti del Menfishire

L'1 e il 2 settembre ritorna il Mandrarossa Vineyard Tour, l’appuntamento annuale organizzato da Mandrarossa, la top line di Cantine Settesoli, la più grande cooperativa vitivinicola del Mezzogiorno con circa 2mila soci. Una festa corale che coinvolge l’intera comunità di Menfi che ritrova nel vino la sua identità e il senso della sua appartenenza

Il segreto respiro dell'organismo monumentale della Madonna della Consolazione di Paternò

Bombardato durante l'ultima guerra, il santuario sulla Collina storica, fu ricostruito nel 1954. Come ben descritto dallo storico locale Salvo Di Matteo il disegno dell'edificio è "esuberante e disteso al tempo stesso, pacato e vibrante alla maniera siciliana". Preziosa la corona della statua della Madonna che fu benedetta da papa Giovanni XXIII

L'appello di Antonio Presti al Santo Padre: «Venga a Librino»

Il nuovo progetto del mecenate di Fiumara d'Arte, "Il Cantico di Librino" sarà inaugurato il 15 settembre, stesso giorno in cui è previsto l’arrivo del Papa all’aeroporto di Catania a cui rivolge un sentito appello

Sotto sale, sotto le Madonie l'arte contemporanea ha sei milioni di anni

Da sabato 14 aprile, per tutti i sabati successivi fino al 16 giugno, su prenotazione e a numero chiuso, parte "Primavera d'arte" al Museo d'arte contemporanea Sotto Sale che si trova all'interno della miniera di salgemma dell'Italkali a Raffo, frazione di Petralia Soprana, dove si possono ammirare 30 mirabilia di sculture di sale realizzate da artisti nazionali e internazionali

L'azienda vitivinicola Donnafugata dona 1.200 alberi a Pantelleria

Si tratta di arbusti autoctoni dell'Isola che, a seguito del devastante incendio del 2016, sono stati fatti germinare e crescere in vivaio. Ora le piantine, donate al Comune per promuovere il valore della biodiversità, della natura e del paesaggio dell'isola, saranno presto messe a dimora nelle prime aree a verde pubblico individuate dall’Amministrazione

Non più solo guide turistiche ma anche "Sentinelle della bellezza"

Nell'anno di Palermo Capitale della Cultura le guide turistiche del capoluogo siciliano hanno stretto un‘intesa con il Comune e le sue partecipate per cui dalla prossima settimana avranno a disposizione un numero a cui segnalare eventuali criticità: dall'immondizia al parcheggio selvaggio