martedì 12 dicembre 2017

martedì 12 dicembre 2017

MENU

Con "Rubino" riapre l'ex Convento del Carmine di Scicli

Territori

In occasione della manifestazione che omaggia le eccellenze enogastronomiche, sarà aperto per la prima volta al pubblico l'edificio monumentale che potrà essere visitato gratuitamente venerdì 8 dicembre


di Redazione SicilyMag

Uno dei complessi monumentali più belli ed imponenti di Scicli aperto per la prima volta al pubblico dopo un lavoro di messa in sicurezza durato oltre 10 anni e terminato un mese fa. E’ la grande novità di Rubino 2017, la manifestazione organizzata da SEM-Spazi Espressivi Monumentali che omaggia le eccellenze enogastronomiche del territorio e la ricchezza artistica e monumentale della città patrimonio dell’Unesco, in programma dall’8 al 10 dicembre prossimi. Un momento dal grande valore artistico: l’apertura dell’ex Convento del Carmine in piazza Busacca (nota anche come piazza Carmine) che potrà essere visitato gratuitamente al suo interno in occasione dell’inaugurazione di Rubino, in programma venerdì 8 dicembre alle ore 15.00. Ad accompagnare i partecipanti sarà lo storico dell’arte Paolo Nifosì per un viaggio alla scoperta di uno degli edifici più antichi della città. Tutto ciò è stato reso possibile dalla disponibilità del Comune di Scicli, patrocinatore dell’evento, di Don Antonio Sparacino e della Parrocchia della Chiesa del Carmine, proprietaria, insieme ad alcuni privati, di diversi locali fruibili eccezionalmente solo per questo evento.

Scicli, ex Convento del Carmine

Ricostruito dopo il terremoto del 1693, anche se la prima edificazione risalirebbe al 1368, il convento si espande lungo l’intero quartiere, abbracciando la famosa Chiesa del Carmine, scrigno prezioso con gli stucchi del maestro Giovanni Gianforma, l’abside di Salvatore Alì, le grandi tele settecentesche, quattro delle quali attribuite al pittore Costantino Carasi, e la statua in lamine d’argento della Madonna del Carmine di Francesco Castro. Dall’imponente facciata, il Convento si proietta per quasi la totalità di piazza Busacca, articolandosi su un doppio ordine ed è possibile ammirare la Croce dei Cavalieri di Malta, essendo i Carmelitani appartenenti alla provincia religiosa di Gerusalemme.

In occasione della quinta edizione di Rubino un evento quindi assolutamente unico: durante l’inaugurazione sarà possibile visitare in anteprima lo spazio dell'ex Convento che, dopo la recente opera di consolidamento, sarà destinato ad ospitare un Centro artistico polifunzionale finanziato dal Ministero dei Beni Culturali, mentre per tutte e tre le giornate della manifestazione sarà fruibile il chiostro interno che sarà dedicato ad eventi d’arte e agli appuntamenti musicali. Insieme a Palazzo Busacca saranno le location principali, nelle giornate di sabato e domenica, dell’Expo dei vini, agroalimentare ed artigianato, momento centrale del programma di Rubino. Per conoscere il programma completo www.rubino.it


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 04 dicembre 2017





TI POTREBBE INTERESSARE

Belgi di Sicilia, piacciono le case a € 1 di Mussomeli e Acquaviva Platani

L'iniziativa promossa dai due paesi del Nisseno di acquistare immobili del centro storico a prezzo simbolico con l'impegno del restauro entro 2 anni, è stata ampiamente ripresa dalla tv di Stato belga RTLTVI su segnalazione dell'oriundo Flavio Cioffi. Risultato: decine di belgi sono venuti in Sicilia a caccia di affari. Trovandoli

Alla (ri)scoperta della Collina storica di Paternò, cuore della Sicilia antica

L'Acropoli paternese è un unicum perché in soli 500 metri sono condensati millenni di storia visibili e documentabili sul piano architettonico ed archeologico, dal periodo romano passando per il Medioevo normanno. Una realtà policentrica che va letta sul piano storico, geo-culturale e paesaggistico nella sua interazione con la Valle del Simeto e l'Etna

Riapre a Catania la storica Villa del Grado, ospiterà un negozio

Dopo otto lunghi anni di restauro riapre al pubblico l'opera Liberty di corso Italia progettata dall'ingegnere Agatino Atanasio tra il 1903 e il 1908. La struttura, integra nel suo assetto originario, ospiterà un noto brand di abbigliamento e accessori

Una diretta facebook per mostrare i gioielli di Casa Verga a Catania

Martedì 2 maggio, poco dopo mezzogiorno, sulla pagina social del Polo Regionale per i siti culturali di Catania sarà visitabile in diretta la storica dimora dove lo scrittore de "I Malavoglia" visse e morì. A introdurre virtualmente tra i 9 ambienti di Casa Verga sarà Maria Busacca, catalogatrice presso il Museo interdisciplinare. In collegamento una scuola di Bologna

Nel week-end di Pasqua aprono al pubblico le Stanze dell'Abbate

Al Monastero dei Benedettini di Catania aprono per la prima volta al pubblico, grazie alla sinergia tra il Disum e Officine Culturali, le stanze affrescate nel XVIII secolo

Installato Al Capo il Monumento a Franco e Ciccio

L'opera-monumento dedicata a Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, ideata dal Laboratorio Saccardi (Vincenzo Profeta e Marco Leone Barone) è stata realizzata grazie al finanziamento della compagnia di navigazione GNV e al contributo dei donatori digitali