lunedì 22 luglio 2019

lunedì 22 luglio 2019

MENU

Con l’apertura del suo primo store nel cuore di Vienna, Liu Jo debutta in Austria

Moda e Design

Il nuovo punto vendita del marchio italiano, di quasi 190 metri quadri, si trova al 7-9 di Brandstratte e punta a rafforzare la presenza del marchio in regione in quanto prima importante tappa verso una diffusione ancor più capillare.


di Simone Mangano

Molti marchi italiani si fregiano dell’etichetta del successo, ma sono pochi quelli che vanno oltre le semplici etichette. Fra questi troviamo di sicuro un brand rinomato come Liu Jo, un marchio 100% tricolore, anche se il nome particolare potrebbe trarre in inganno. Si tratta del frutto dell’intuizione di Marco Marchi, un imprenditore che nel 1995 decise di lanciare questo nuovo marchio total look a Carpi. Il nome? Frutto della fusione fra “Liu” (una ex di Marco) e “Jo” (soprannome dello stesso Marco).

Liu Jo sbarca a Vienna
Se dunque in Italia Liu Jo può essere considerato un'eccellenza, attualmente il marchio sta dimostrando di poterlo diventare anche all'estero e ne è una prova lampante il nuovo store inaugurato nel centro di Vienna. Il nuovo punto vendita, di quasi 190 metri quadri, si trova al 7-9 di Brandstratte e punta a rafforzare la presenza del marchio in regione in quanto prima importante tappa verso una diffusione ancor più capillare.
Naturalmente, questo nuovo store rappresenta un punto di orgoglio per il marchio italiano, in quanto si tratta del primo store monomarca che Liu Jo apre in un paese europeo. E non in una città qualunque, considerando che si trova proprio nel centro della capitale austriaca.
Da sottolineare anche lo stile particolare di questo punto vendita, chiaramente ispirato allo stile “curiosity” che ricalca i salotti italiani di inizio Novecento. Una spruzzata di lusso tutta italiana in una città che il lusso lo conosce bene.


Il successo di Liu Jo nel 2017
Questa nuova apertura altro non è che uno dei tanti passi mossi in direzione di una crescita inarrestabile, firmata 2017. Attualmente il brand Liu Jo è presente sia online, in grandi store di abbigliamento come YOOX, e in negozi fisici diffusi in ben 50 paesi. Si parla di circa 350 punti vendita monomarca e di circa 5.000 multimarca.

I dati riguardanti il 2017 testimoniano in particolare la veloce scalata al successo di questo brand che, d'altronde, sin dalla nascita ha sempre avuto trend di positivi. Basti pensare al fatto che, nel 2017, Liu Jo ha sviluppato una crescita del fatturato del +8% rispetto al 2016, per un totale di 328 milioni di euro.
Marchi, poi, guarda anche al futuro: i piani per il 2018 prevedono altre 45 aperture ed un aumento delle esportazioni. Fra i paesi nel mirino gli USA, la Cina e diverse nuove aperture in Russia.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 10 settembre 2018





TI POTREBBE INTERESSARE

Marella Ferrera alla Settimana del design per Paola Lenti

La stlista catanese torna alla Milano Design Week grazie alla collaborazione con la designer lombarda arricchendo il progetto Sciara sulla pietra lavica invetriata e tramite il percorso emozionale chiamato "Couture"

You Wear by Amira Archivie, la moda Made in Sicily cerca nuovi volti

La creativa siciliana Mirella Musumeci ha organizzato un casting event il 15 e il 16 marzo al Sotto Sopra di Giardini Naxos

Fashion Dinasty: il messaggio sincero di Stefano Gabbana a Domenico Dolce

Per celebrare il legame indissolubile tra lo stilista milanese e quello siciliano è nata la nuova collezione Sicily che, prima di Natale, farà la sua comparsa nelle vetrine dei negozi più esclusivi

Peppino Lopez crea i piatti di design contro il cyberbullismo

Il designer ragusano Peppino Lopez ha donato le sue creazioni originali ai 10 chef protagonisti delle masterclass di "Cibo Nostrum" che riunisce a Taormina quasi 300 chef provenienti da tutta Italia, dedicato quest’anno al tema del cyberbullismo

A La Sapienza di Roma si studia Taomoda

L'evento di moda ideato e organizzato da Agata Patrizia Saccone è il caso imprenditoriale inserito tra le materie del Master di 1° livello in “Teoria e strategie della moda, comunicazione e valorizzazione culturale del Made in Italy”

Marella Ferrera, fiori e lave per Paola Lenti alla Milano Design Week

Per la kermesse milanese del design, la stilista catanese rinnova la collaborazione con la designer lombarda nell’esperienza reciproca di una vita sempre alla ricerca della bellezza in tutte le sue armonie