mercoledì 24 aprile 2019

mercoledì 24 aprile 2019

MENU

Campus estivi dei Focolari nelle periferie di Roma e Siracusa

Volontariato e Onlus

I campus estivi dei Giovani per un Mondo Unito e si svolgeranno dal 25 luglio al 3 agosto nel quartiere Corviale della Capitale e dal 30 luglio al 7 agosto nel quartiere Grottasanta di Siracusa


di Redazione SicilyMag

Corviale e Grottasanta: riparte dalle periferie di Roma e Siracusa l’impegno dei giovani dei Focolari. Sono i campus estivi dei Giovani per un Mondo Unito e si svolgeranno dal 25 luglio al 3 agosto nella Capitale e dal 30 luglio al 7 agosto a Siracusa. In sinergia con associazioni e realtà locali presenti sul territorio, per 10 giorni giovani da Nord a Sud della penisola metteranno a disposizione tempo e competenze per la formazione dei ragazzi e comunità. Cultura del dialogo, legalità, no all’azzardo, accoglienza, economia disarmata, al centro delle attività di formazione e dei workshop. “L’impegno continua nelle periferie” è il titolo della quinta edizione dei campus estivi dei Giovani per un Mondo Unito del Movimento dei Focolari tra i 18 e i 30 anni. «Vogliamo guardare in faccia le ferite aperte delle nostre società e spenderci per gli chi vive nel disagio – spiegano gli organizzatori -. Vogliamo raccogliere il messaggio di Papa Francesco: “stare nel conflitto senza scansarlo e portare gratuità dove non c’è speranza: sono le due chiavi per trasformare il deserto in foresta”».

Siracusa campus 2016 gruppo Giovani pe un mondo unito

Dopo l’esperienza del Cantiere Legalità di Caserta nel 2013 e del Siracusa Summer Campus dal 2014 al 2016, quest’anno il campus si sdoppia: un primo appuntamento si terrà a Roma dal 25 luglio al 3 agosto; un secondo a Siracusa, dal 30 luglio al 7 agosto. «Il Summer Campus - afferma Luca Natalucci di Roma - è un’esperienza unica: decine di giovani da tutta Italia si sporcano le mani per gli altri. Ti accorgi che quanto hai ricevuto è infinitamente più grande rispetto a quello che hai dato». Il Roma Summer Campus verrà ospitato presso il Campo dei Miracoli del Calcio Sociale nel quartiere Corviale, una realtà che attraverso il gioco del calcio promuove i valori dell’accoglienza, del rispetto della diversità e della corretta crescita della persona.

Il Siracusa Summer Campus è alla sua quarta edizione e si svolgerà presso la parrocchia di San Corrado nel quartiere Grottasanta. Vedrà la collaborazione tra i giovani per un mondo unito di varie regioni italiane e i giovani della comunità ospitante aderenti alla Gi.Fra - Gioventù Francescana. Laboratori, giochi e attività sportive per i bambini del quartiere si alterneranno ad incontri di formazione per gli animatori. In quei giorni, si terrà la proiezione del documentario realizzato durante il campus 2016 dal titolo “Siracusa, terra di bellezza e contraddizioni” firmato dalla giovane regista Clara Anicito, tra gli organizzatori del campus. «Il documentario – spiega Clara – racconta i due volti della città: la bellezza artistica e culturale di Ortigia, ma anche i problemi ed il degrado delle periferie. Prova a dare uno stimolo, un input positivo per migliorare le nostre città e per essere ciascuno di noi protagonisti del cambiamento». A fare da trait d’union tra i vari momenti sarà l’equipe della comunicazione che si occuperà di raccogliere scatti e testimonianze durante i giorni dei Campus, cimentandosi in uno “storytelling delle periferie” dando voce a quella parte di società che soffre spesso il silenzio da parte di media e istituzioni e riaccendere i riflettori sull’operato di quanti s’impegnano ogni giorno in queste realtà.


Backstage del documentario Siracusa terra di bellezza e contraddizioni


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 26 giugno 2017





TI POTREBBE INTERESSARE

«Opera Commons, filantropia culturale per importanze alternative»

Creato più di 5 anni fa dalla dalla sociologa e socioterapista catanese in una residenza familiare di Aci Bonaccorsi salvata dall'abbandono, il progetto terapeuticamente vuole produrre a partire dalla difficoltà scegliendo la via della creatività, dell’arte e della comunicazione: «Verità rivelate e altalene anarchiche, si tratta di non cedere all’ovvio, al semplice»

A Palermo l'alta cucina di Euro Toques a servizio della ricerca

A sostegno dell’attività di ricerca dell’associazione "Piera Cutino", che da vent’anni si occupa di migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da talassemia, il 14 gennaio si sono dati appuntamento a Palermo i migliori cuochi della cucina italiana ed internazionale di Euro Toques, l’associazione fondata dal Maestro Gualtiero Marchesi, che prepareranno 30 portate per l'esclusiva cena di gala

Fortunato Di Noto: «Gli abusi sessuali sui neonati non fanno più notizia»

Per toccare con mano questa strage di innocenti dei nostri giorni, bisogna andarci nella sede dell’associazione Meter di Avola, dove lavorano tecnici informatici, psicologici, operatori sociali. Don Di Noto: «Bambini senza giustizia». Un'operatrice: «Ascoltare al telefono chi grida e chiede aiuto diventa una missione, prima ancora che lavoro o volontariato»

Dopo il rogo dell'ex Midulla, in strada per chiedere civiltà

Gli attivisti del Centro polifunzionale San Cristoforo, dopo il rogo che ha distrutto l'ex cinema riconvertito a centro di quartiere, hanno indetto una manifestazione per giovedì 26 luglio, alle 18.30, per denunciare lo stato di assoluto degrado in cui versa lo storico e popolare quiartiere di Catania

Medici senza quartiere la "rivolta" dei camici bianchi

Stanchi delle lunghe liste d'attesa del sistema ospedaliero, grazie a un'idea del medico otorinolaringoiatra Federico Sireci, una squadra di giovani professionisti della salute si è messa a disposizione dei cittadini: in una villa confiscata alla mafia alla periferia nord di Palermo offrono visite specialistiche gratuite e informano sulla prevenzione

Nino Frassica a difesa del diritto di giocare di tutti i bambini

Fino al prossimo ottobre è attiva la campagna di raccolta fondi tramite SMS solidale “Ci sono sogni che il calcio riesce a realizzare” a favore del progetto The Bridge – Un Ponte per Lampedusa di B Solidale Onlus, che vuole realizzare uno stadio di calcio pubblico a Lampedusa