sabato 17 novembre 2018

sabato 17 novembre 2018

MENU

Calbi: «Siracusa sarà la capitale internazionale del teatro antico»

Teatro

Il nuovo Sovrintendente dell'Istituto nazionale del dramma antico, durante l'inaugurazione della sede ristrutturata dell'Accademia d'arte del dramma antico, mette in chiaro le linee guida del suo progetto per l'Inda


di Redazione SicilyMag

L’inaugurazione della sede ristrutturata nell’ex Convento di San Francesco di Siracusa e del nuovo anno di studi dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico (A.D.D.A.) è stata l’occasione per il primo discorso ufficiale del nuovo Sovrintendente Antonio Calbi. Preceduto dalla performance “Voci per dramma antico” - messa in scena degli allievi del secondo e terzo anno diretti da Marco Podda e Dario La Ferla e accompagnati al pianoforte da Salvo Sampieri - Antonio Calbi ha augurato agli allievi dell’Accademica di vivere un anno di ricco di esperienze formative, di condivisione e di occasioni di conoscenza.

L'inaugurazione della sede ristrutturata dell'Accademia dell'Inda

«Vedere presenti in questa sala i nuovi allievi dell’Accademia, mi trasmette una energia forte e positiva e sono sempre colpito ed emozionato quando giovani neppure ventenni scelgono quest’arte antica e vera qual è il teatro, in un’epoca fatta di virtualità e ipertecnologia». Così il Sovrintendente dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico. «Posso assicurare che l’Inda e la sua Accademia metteranno sempre gli artisti e gli allievi in condizione di avere e dare il meglio, di lavorare a ritmo serrato e di comprendere non soltanto il valore culturale del teatro ma anche il suo ruolo sociale, la sua funzione civica, che unisce il teatro antico e le missioni dei teatri pubblici di oggi».

«Il teatro – ha proseguito Calbi - è l’arte sociale per eccellenza, esperienza di condivisione e dunque non può che essere testimone del proprio tempo con il compito di captare le trasformazioni della società, contribuire a trasformare le sue inquietudini in visioni di un futuro migliore, come auspicava Bertolt Brecht. La sfida più importante sarà quella di fare di Siracusa la capitale internazionale del teatro antico al tempo del presente: non si tratta solo di fare filologia, ma di far vibrare, oggi, quelle antiche parole così potenti e universali. Il teatro greco deve essere palcoscenico dell’inclusione e deve contribuire a ripristinare il senso di appartenenza di un’intera comunità. Confido che il nostro progetto per Inda possa contribuire a fare di Siracusa ancor più una città delle culture, delle arti, della conoscenza».

Antonio Calbi



© Riproduzione riservata
Pubblicato il 05 novembre 2018





TI POTREBBE INTERESSARE

Una Stagione a 4 Stelle, si va avanti nel nome di Gilberto Idonea

Ci sono legami talmente forti che neanche la morte può spezzare, come quello tra un attore e il suo pubblico. Per questo motivo il figlio Alessandro ha annunciato che la stagione impaginata da suo padre si farà comunque «Perché lui avrebbe voluto così. Riaprire il copione su cui già aveva iniziato a lavorare mi è di conforto»

Orazio Torrisi, Teatro della Città: «La vivacità dei privati non è premiata»

Il lavoro svolto tra Brancati e Piccolo ha permesso all'ente teatrale catanese, che ha annunciato i nuovi cartelloni, di diventare Centro di produzione nazionale: «Il Ministero, però, per uno sforzo organizzativo di gran lunga maggiore ci dà solo il 5% di contributi in più. La Regione, poi, dovrebbe dividere più equamente le risorse tra teatri pubblici e privati»

Simone Mannino: «In Sicilia è arrivato il momento di fare una rivoluzione»

L'eclettico artista palermitano, rientrato dalla Turchia dopo il fallito golpe del 2016, porta nella sua città "Hard to be Pinocchio" che debutta in anteprima nazionale sabato 29 settembre. «In questi mesi ho apprezzato il privilegio di vivere in una società che mi permette di muovermi liberamente - dice - ma è il momento di affidare ai giovani la gestione di teatri e musei»

Antonio Calbi è il Sovrintendente dell'Inda di Siracusa

Il Ministro dei Beni culturali ha nominato il manager culturale lucano, attuale direttore del Teatro di Roma - Teatro Nazionale, come nuovo Sovrintendente della Fondazione dell'Istituto nazionale del dramma antico di Sirfacusa. Il cda dell'Inda aveva selezionato tre nomi dal bando dello scorso maggio

Volotea finanzia il restauro dello storico sipario del Teatro Massimo

Realizzato tra il 1894 e il 1896 da Giuseppe Sciuti, il sipario è stato utilizzato in occasione di ogni rappresentazione a partire dall’inaugurazione del 1897 fino al 1974, quando il teatro fu chiuso. Grazie al finanziamento il sipario tornerà al suo posto ad accogliere gli spettatori all’ingresso in sala

"Edipo a Colono" in tournée al Festival di Atene ed Epidauro

Il 17 e 18 agosto la messinscena di Yannis Kokkos di "Edipo a Colono" di Sofocle rappresenterà l'Istituto nazionale di dramma antico di Siracusa al festival greco di Atene ed Epidauro