“Allora fallo”, un duetto con Enrico Ruggeri annuncia il nuovo album di Luca Madonia

Musica On line il primo singolo del cantautore catanese che annuncia il nuovo album "La priramide" (Viceversa Records) in uscita il 29 novembre

«E finalmente… “Allora fallo!” Il video del mio nuovo singolo con la partecipazione del caro amico Enrico Ruggeri. Uno bel lavoro di squadra con i miei compagni di gioco Theregisti dietro le macchine da presa, Denis Marino e Michele Musarra agli arrangiamenti & suoni. Su Viceversa Records». Così il cantautore catanese Luca Madonia annuncia via social il nuovo singolo che annuncia il nuovo album “La piramide” in uscita il 29 novembre. Madonia: «Cercare di vivere la vita seguendo i propri sogni, non è un lusso, è una scelta! Quotidiana e caparbia dedizione a un progetto che ci riporta a noi stessi, a ciò che ci rende felici e riempie le nostre vite. Non siamo eterni e il tempo stringe».

Minimalista nell’espressione di una verità limpida e universale, Luca Madonia riesce a rendere immediato un concetto con il quale uomini e filosofi si confrontano da sempre: la felicità e la libertà di Essere. “Allora fallo” (primo singolo tratto dal nuovo album La Piramide) è un invito che si vuole forte della propria semplicità, diretto, efficace e semplicemente umano. Il brano si articola inseguendo e intrecciando melodia e ritornello, l’ironia del testo si presta a una ritmica tagliente e a un’orchestrazione che riserva non poche sorprese, grazie all’ormai consolidata collaborazione con il maestro Denis Marino che firma la produzione artistica del brano e del disco. Il gioco di voci tra Luca ed Enrico diverte e intriga ed è palpabile il piacere che la musica regala ancora a questi due grandi artisti.

Luca Madonia

 

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.