A Caltagirone Annalisa Bonadonna, la cantante lirica ventriloqua

Il 19 febbraio a Caltagirone l’incontro con la pianista, cantante e musicoterapista catanese, che ha acquisito una certa notorietà televisiva perché è la prima cantante lirica ventriloqua che si esibisce con i suoi pupazzi

Su iniziativa dell’Istituto musicale “Pietro Vinci” di Caltagirone (frutto della collaborazione fra il Comune di Caltagirone e la Città metropolitana di Catania), in occasione del ventennale della sua fondazione, mercoledì 19 febbraio, alle 17, nell’auditorium “Steve Martland” dell’istituto diretto dal maestro Joe Schittino, in via San Giovanni Bosco 32, si terrà l’incontro con Annalisa Bonadonna. Pianista, cantante e musicoterapista catanese, residente a Misterbianco, Annalisa Bonadonna ha acquisito una certa notorietà televisiva perché è la prima cantante lirica ventriloqua. I suoi personaggi, infatti, cantano sulle opere liriche. La sua particolarità le ha permesso di partecipare a molte trasmissioni, fra le quali “La Corrida” e “I soliti ignoti”, condotto da Amadeus su Raiuno. «Il ventriloquo – racconta – è quel personaggio un po’ bizzarro che riesce a dar vita a dei pupazzi inanimati, che magicamente iniziano a muoversi e a dialogare con una loro personalità ben distinta».

Annalisa Bonadonna

Data

19 Feb 2020

Ora

18:00 - 20:00

Costo

Ingresso libero

Luogo

Istituto musicale “Pietro Vinci”
Caltagirone, via San Giovanni Bosco 32
Organizzatore: Istituto musicale “Pietro Vinci” di Caltagirone

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.

Commenti

Post: 0