sabato 23 settembre 2017

sabato 23 settembre 2017

MENU

1

Il Vulcano è pop

Musica

Anticipati i primi artisti di "Etna in scena", una proposta pensata per un pubblico trasversale a prezzi contenuti: da luglio si susseguiranno sul palco di Zafferana Etnea Ermal Meta, Francesco Gabbani, Gino Paoli con Sergio Cammariere e Danilo Rea, Niccolò Fabi, Fabrizio Moro e Baustelle


di Redazione SicilyMag

Puntoeacapo di Nuccio La Ferlita e il Comune di Zafferana hanno annunciato i primi spettacoli della prossima stagione estiva all’Anfiteatro Falcone Borsellino, per la nuova edizione di Etna In Scena, perfetta sintesi di un connubio inimitabile tra territorio e spettacolo.
Grazie ad una politica di promozione turistica e culturale da parte dell’Assessorato Comunale al Turismo e allo Sviluppo economico guidato da Giovanni Di Prima in sinergia con il direttore artistico di “Puntoeacapo” Nuccio La Ferlita – che per l’edizione di quest’anno preannuncia un parterre di nomi molto amati dal pubblico italiano, confermando le aspettative di un pubblico sempre più numeroso ed esigente che sceglie Zafferana Etnea come meta di visita, ritrovo e vacanza. Anticipate solo alcune proposte di spettacoli, scelti tra quelli più noti e di sicuro successo, che faranno accorrere migliaia di persone all’anfiteatro, anche grazie al prezzo più contenuto dei biglietti rispetto ad altre città siciliane, quali Taormina o Palermo, grazie alla collaborazione con il Comune di Zafferana.
Un programma completo che propone musica di qualità e intrattenimento: esponenti illustri della storia della musica italiana, rappresentanti del panorama musicale nazionale, amati dal grande pubblico, artisti reduci dal successo dell’ultimo festival di Sanremo e outsider della musica indipendente italiana, per offrire una rassegna che, grazie alla varietà artistica coinvolgerà migliaia di cittadini e altrettanti visitatori e turisti.
«Si consolida la vocazione turistica e culturale di Zafferana Etnea, denominata a pieno titolo Centro turistico estivo e invernale per l’Etna e diventata – ha detto il Sindaco di Zafferana Etnea Alfio Vincenzo Russo - ormai per la qualità dei servizi offerti la destinazione ideale per le famiglie oltre che meta privilegiata per le centinaia di turisti e visitatori che quotidianamente ci onorano della loro presenza».
«In sintonia con le aspettative e la volontà del Comune di Zafferana e dei suoi amministratori – afferma La Ferlita – abbiamo pensato ad una proposta artistica eterogenea e popolare che può interessare un pubblico di vari gusti e di target d’età diversi. Una proposta che vuole essere in linea con la vocazione turistica del territorio: un’area geografica antica e moderna allo stesso tempo, resa unica ed inconsapevolmente pop dalla vicinanza al vulcano Etna. Zafferana è un comprensorio di grande fascino per un ceto medio raffinato, colto e popolare, amata dagli anziani e giovani, la nostra proposta rispecchierà queste peculiarità».

Ermal Meta - ph Luis Condrò

ERMAL META 28 LUGLIO
Vietato Morire, la title track dell’album pubblicato il 10 Febbraio - e posizionatosi al 1° posto nella classifica dei più venduti in Italia - è la canzone che Ermal Meta ha presentato alla 67esima edizione del Festival di Sanremo e che si è aggiudicata podio e Premio della Critica Mia Martini e a Marzo è stato certificato Disco d’Oro. Nella serata delle cover, Ermal Meta ha inoltre affascinato il pubblico in sala, quello eurovisivo e la sala stampa che gli ha tributato applausi a scena aperta e una standing ovation, grazie ad un’incredibile versione di Amara Terra Mia di Domenico Modugno, eseguita con un’inedita doppia voce talmente bella che è stata premiata come la miglior rivisitazione.
Ora tutto questo si traduce in un nuovo tour che inizia in primavera e di palco in palco porta a spasso per la penisola il nuovo concerto; due ore di energia, affidate a Ermal Meta, Dino Rubini (basso), Marco Montanari (chitarra), Emiliano Bassi (batteria), Roberto Cardelli (tastiera & pianoforte) e Andrea Vigentini (cori & chitarra acustica) per attraversare le dinamiche musicali del nuovo progetto: Vietato Morire è infatti un doppio CD (distribuito da Artist First in vendita al prezzo di un album singolo) che contiene anche Umano, l’esordio da solista presentato nella precedente edizione del Festival, che certifica questo percorso artistico e permette a chi ancora non l’ha fatto di conoscere il lavoro integrale di Ermal Meta; 9 brani inclusi in Umano e 9 nuove canzoni per VIETATO MORIRE, tra le quali 2 featuring che impreziosiscono il progetto: Elisa in Piccola Anima e Luca “Vicio” Vicini (Subsonica) ne La Vita Migliore.

Francesco Gabbani

FRANCESCO GABBANI 29 LUGLIO
Francesco Gabbani presenterà dal vivo il nuovo lavoro, in uscita il 28 aprile, che conterrà anche “Occidentali’s Karma”, brano da settimane in vetta alla classifica airplay radio e con oltre 74 milioni di visualizzazioni su youtube.
On stage: Francesco Gabbani (Voce e Chitarra) sarà accompagnato, sul palco, da Filippo Gabbani (Batteria) , Lorenzo Bertelloni (tastiere), Giacomo Spagnoli (basso) e Davide Cipollini (chitarra). In collaborazione con Show Biz srl
Il 12 dicembre Carlo Conti annuncia che Francesco Gabbani sarà in gara, tra i big, alla 67° edizione del Festival di Sanremo e presenterà il brano “Occidentali’s karma”, canzone scritta insieme al fratello Filippo Gabbani, a Fabio Ilacqua e a Luca Chiaravalli. “Occidentali’s karma” esce il 9 febbraio (il giorno successivo all’esibizione sul palco dell’Ariston) nelle radio, su tutte le piattaforme di digital download e streaming e su vevo/youtube, con un video diretto da Gabriele Lucchetti di BluzzMedia e in edizione 45giri colorato, a tiratura numerata e limitata (1000 copie).
L’11 febbraio 2017 Francesco Gabbani vince la 67° edizione del Festival di Sanremo con “Occidentali’s Karma” e, per la prima volta nella storia del Festival, un artista vince consecutivamente prima tra le Nuove proposte e poi tra i big. Oltre al Festival, vince il Premio TIMmusic come brano più ascoltato sull’omonima piattaforma dedicata alla musica in Streaming e annuncia che parteciperà all’Euro Song Contest 2017 che si terrà a Maggio a Kiev.
Il 14 febbraio Vevo annuncia che il video di “Occidentali’s Karma” ha totalizzato 4.353.802 visualizzazioni domenica 12 febbraio 2017 confermandosi il video di un artista italiano più visto in un solo giorno in assoluto.

Sergio Cammariere, Gino Paoli, Danilo Rea - ph Massimiliano Natale

SERGIO CAMMARIERE / GINO PAOLI / DANILO REA “3union” tour 5 AGOSTO
C’è stato un tempo in cui Sergio Cammariere si definiva “cantautore piccolino confrontato a Paoli Gino”. Oggi, in concerto, i due artisti si incontrano. E a rendere ancora più prezioso l’evento, si aggiunge la presenza di Danilo Rea, terzo tassello di un mosaico accattivante. Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con Show Biz srl.
Due nobili rappresentanti della canzone italiana sullo stesso palcoscenico: Cammariere e Paoli, distanti per generazione ma uniti dal comune amore per la parola in musica e da uno stile sempre raffinato, viaggeranno sull’onda dell’emozione legata ai grandi successi che hanno scandito e continuano a scandire il gusto ed i costumi del nostro Paese. E intanto al pianoforte di Danilo Rea, interlocutore privilegiato dell’uno e dell’altro e naturale complemento della voce senza tempo di Paoli, si apriranno spazi solistici di sorprendente virtuosismo. Un concerto nuovo, originale, felicemente sospeso tra la dimensione jazzistica e la passione per la canzone d’autore. Un incontro in musica tutto da inventare, che sperimenterà ogni possibile combinazione sonora tra i tre protagonisti, dal piano solo al duetto fino alla reunion (anzi, alla 3union) finale che, per la prima volta, vedrà esibirsi insieme, dal vivo, un terzetto di esponenti illustri della musica italiana, insieme ad una band di jazzisti di grande esperienza. On stage: Amedeo Ariano – batteria, Luca Bulgarelli – contrabbasso, Bruno Marcozzi – percussioni, Daniele Tittarelli – sax.

Niccolò Fabi

NICCOLO’ FABI 6 AGOSTO
Diventi Inventi 1997-2017” è il progetto-racconto con cui Niccolò Fabi celebrerà i suoi 20 anni di carriera.
Per il cantautore romano il 2017 sarà infatti un anno di grandi festeggiamenti, che inizieranno con un tour che da giugno a settembre lo vedrà calcare i migliori palchi italiani estivi, per raccontare dal vivo il suo percorso artistico e musicale.
Più di 80 canzoni, 8 dischi di inediti, 1 raccolta ufficiale, 1 progetto sperimentale come produttore, 1 disco di inediti con la super band FabiSilvestriGazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior Disco in Assoluto” (vinte per i suoi ultimi due album) e dopo 20 anni di musica Niccolò Fabi è oggi considerato uno dei più importanti cantautori italiani. Tanta musica nel percorso del cantautore, tanta sperimentazione e un avvicinamento sempre più evidente alla musica d'oltreoceano. È un percorso artistico incentrato sulla ricerca della libertà espressiva quello che in questi anni ha inseguito il cantautore romano e ne è dimostrazione il più recente “Una somma di piccole cose”, che da lui stesso è stato definito il disco che avrebbe sempre voluto scrivere.
Così Niccolò Fabi commenta sui suoi social: “[…] Pur sfuggendo per quanto posso alla dittatura moderna dei numeri volevo avvertirvi che sto per capitolare di fronte ai festeggiamenti per il ventennale. Dopo quindici anni di canzoni private il mio primo disco "il giardiniere" veniva pubblicato nel 1997, venti anni fa per l'appunto. Ho sempre dribblato come potevo appendimenti di medaglie et similaria perché li ho sempre masochisticamente considerati un ostacolo al miglioramento. Ma da uomo oramai di mezza età sto imparando ad abbandonarmi al godimento. E quindi che festa sia. […] Ci sarà quindi un tour estivo che si concluderà a novembre in un festone nella mia città. Il luogo è sicuramente roboante e sovradimensionato per me: il PalaLottomatica, ma come romano volente o nolente è il posto simbolo di tutti i concerti più importanti a cui ho assistito nella mia vita. Diventi Inventi è anche il racconto di quello che un musico può diventare continuando a inventare per vent’anni, il tentativo ostinato di cercare di piacersi. Dopo l'estate uscirà dunque una qualche forma di contenitore con al suo interno il mio "canzoniere”. Una raccolta inevitabilmente un po' antologica ma mi auguro sfiziosa di ciò che il cantautore Fabi e la sua creatività riuscirono a fare a cavallo tra il secondo e il terzo millennio […]”.

Baustelle

BAUSTELLE 11 AGOSTO
Mentre il tour teatrale di presentazione dell’album L’amore E La Violenza è ormai arrivato al giro di boa, facendo registrare ovunque il tutto esaurito, i BAUSTELLE annunciano le prime date del tour estivo, che partirà ufficialmente il 16 giugno dal Ravenna Festival, dopo una speciale “anteprima” al MiAmi Festival di Milano (il 26 maggio). Il nuovo tour è intitolato L’estate, L’amore E La Violenza, la band è composta da: Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni) sarà affiancata sul palco da Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano De Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere) e Andrea Faccioli (chitarre).

Fabrizio Moro

FABRIZIO MORO 19 AGOSTO
Fabrizio Moro si prepara a presentare in tutta Italia il suo nuovo disco di inediti “Pace” con il “Pace Live Tour 2017".
L’album “Pace” contiene il singolo sanremese “Portami Via”, già certificato oro (certificazioni diffuse da FIMI / GfK Italia).
Cantautore, chitarrista e musicista italiano, Fabrizio Moro ha alle spalle una ventennale carriera, cominciata nel 1996, con all’attivo 8 album in studio e la raccolta “Atlantico Live”. Oltre all’edizione appena finita, durante la quale il brano “Portami via” ha ricevuto la "Menzione Premio Lunezia per Sanremo" come miglior testo in gara nella sezione Campioni, Moro ha già partecipato a quattro Festival di Sanremo come cantautore e due come autore: vince nel 2007 tra le Nuove Proposte con “Pensa”, brano con il quale si aggiudica anche il Premio della Critica “Mia Martini” e conquista il podio nel 2008 tra i Campioni con “Eppure mi hai cambiato la vita”. Nel corso degli anni, diversi suoi brani sono stati utilizzati come spot pubblicitari e documentari e come colonne sonore per campagne sociali, serie e programmi TV.
Per tutti i concerti sono già aperte le prevendite presso l’Anfiteatro Falcone Borsellino di Zafferana Etnea


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 07 aprile 2017





TI POTREBBE INTERESSARE

Peace Drums, dalla Sicilia batte il ritmo del Mediterraneo di pace

Il 23 settembre partirà da Sant'Alessio Siculo, con il suo ideatore Filippo Sciacca, il concerto-diffuso che dalla Sicilia abbraccia il Mediterraneo in segno di pace. Anche Lampedusa partecipa, con l'esibizione di Francesco Taskayali. Raccolta fondi per comprare strumenti per l'Istituto omnicomprensivo Pirandello di Lampedusa e per il conservatorio di Damasco

Il trionfo di Roberta Prestigiacomo al Trapani Pop Festival

La 28enne cantautrice trapanese ha vinto la prima edizione del contest organizzato dal Luglio Musicale Trapanese. La vincitrice porta a casa un premio in denaro di 4.000 euro e un suo concerto sarà inserito nel cartellone della stagione 2017-2018 degli Amici della Musica di Trapani. Inoltre, sarà prodotto un CD compilation contenente tutti i brani inediti dei partecipanti al festival

Underground di Giovanni Mattaliano, il suono oltre l'invisibile

L'1 settembre all'Oratorio di San Mercurio a Palermo la nuova opera del musicista palermitano, estemporanea musicale alla ricerca di istinti primordiali, avvolti dalla danza e dalle riflessioni di colori di scena risuonati dai ritmi di antiche percussioni. Mattaliano: «Cerco di materializzare l'invisibile attraverso la scena del suono e del movimento

Mario Incudine torna al disco e si fa in quattro

Il cantautore di origini ennesi torna "ai dischi". A settembre uscirà "D'acqua e di rosi", una raccolta di canzoni d'amore che sarà presentata in anteprima a Salina giovedì 10 agosto, a cui seguiranno altri tre progetti musicali: "Mimì", con i brani dello spettacolo dedicato a Domenico Modugno, un doppio album sulle serenate siciliane, e l'attesissimo disco di inediti

Ragusa dedica uno spazio verde a Augusto Daolio dei Nomadi

Un quarto di secolo dopo la scomparsa del cantante, sabato 5 agosto la cerimonia di inaugurazione che precederà il concerto della band di Beppe Carletti per Ragusani nel mondo

Alkantara Fest
la musica che abbatte le frontiere

Arrivano dal Marocco, dal Ghana, dal Cile, dall’Ungheria, dalla Scandinavia e dall’Italia i musicisti della XIII edizione della rassegna internazionale di musica folk e world organizzata dall'Associazione culturale Darshan e diretta da Mario Gulisano che dal 29 luglio al 27 agosto sarà itinerante tra Catania, Zafferana Etnea, San Giovanni La Punta e Acireale