mercoledì 23 agosto 2017

mercoledì 23 agosto 2017

MENU

Ragusa dedica uno spazio verde a Augusto Daolio dei Nomadi

Musica

Un quarto di secolo dopo la scomparsa del cantante, sabato 5 agosto la cerimonia di inaugurazione che precederà il concerto della band di Beppe Carletti per Ragusani nel mondo


di Redazione SicilyMag

Uno spazio verde intitolato ad Augusto Daolio. La città di Ragusa rende così omaggio, 25 anni dopo la sua prematura scomparsa, al leader e storico fondatore dei Nomadi che saranno protagonisti della terza ed ultima serata del premio “Ragusani nel mondo”, il prossimo 5 agosto, con uno straordinario concerto, ad ingresso gratuito, alle ore 21.30 in piazza Libertà.

Augusto Daolio

I Nomadi

La città si prepara ad un doppio appuntamento che vuole rendere omaggio alla grande band. Poco prima del live infatti si svolgerà la cerimonia di intitolazione dello spazio verde, si tratta di una piccola area in via Torricelli, angolo via N. Colajanni, a Ragusa che sarà denominata “Piazzetta Augusto Daolio”.

 Spazio verde a Ragusa intitolato a Augusto Daolio

Alla cerimonia, oltre alle autorità cittadine, parteciperà anche Beppe Carletti, co-fondatore e grande amico di Daolio e anche tutta la band. Saranno inoltre letti i ringraziamenti di Rosy Fantuzzi compagna di Daolio. In serata poi il momento tanto atteso dalle migliaia di fans che si sono attivate da settimane per raggiungere il capoluogo ibleo ed assistere all’esibizione. In fibrillazione ovviamente il fans club locale “Sempre Nomadi Ragusa”, con il portavoce Gianni Longo, che si prepara a vivere una giornata davvero unica per la città tutta.

Gianni Longo portavoce del gruppo Sempre Nomadi Ragusa

Nata negli anni ’60, la band, dopo oltre 50 anni di attività, continua a riempire piazze e teatri: 90 concerti all’anno in tutta la penisola con una media annuale di 1.000.000 di spettatori che comprendono bambini, genitori e nonni, simpaticamente definito il “popolo nomade”. La band ha assunto anche la nomina di gruppo più longevo in Italia, prima di loro solo i Rolling Stone. Ad oggi il gruppo emiliano conta 52 lavori, fra dischi in studio, live e raccolte per un totale di oltre 15.000.000 di copie vendute. Ma ci sono anche altri numeri importanti: 100 fans club dal Trentino alla Calabria che ogni giorno manifestano tutto il loro sostegno e oltre 150 Cover Band. Accanto a ciò vi è anche l’impegno umanitario che ha visto i Nomadi promotori di varie iniziative di solidarietà e numerosi viaggi benefici che hanno portato all’incontro con personaggi del calibro di : Dalai Lama, Giovanni Paolo II, Yasser Arafat, Michel Sabbah Patriarca di Gerusalemme, Fidel Castro, Tara Gandhi. A ciò va aggiunto l’impegno sostenuto per l’Italia, come il Concerto per l’Emilia nel 2012 a favore delle zone colpite dal terremoto.



© Riproduzione riservata
Pubblicato il 02 agosto 2017





TI POTREBBE INTERESSARE

Mario Incudine torna al disco e si fa in quattro

Il cantautore di origini ennesi torna "ai dischi". A settembre uscirà "D'acqua e di rosi", una raccolta di canzoni d'amore che sarà presentata in anteprima a Salina giovedì 10 agosto, a cui seguiranno altri tre progetti musicali: "Mimì", con i brani dello spettacolo dedicato a Domenico Modugno, un doppio album sulle serenate siciliane, e l'attesissimo disco di inediti

Alkantara Fest
la musica che abbatte le frontiere

Arrivano dal Marocco, dal Ghana, dal Cile, dall’Ungheria, dalla Scandinavia e dall’Italia i musicisti della XIII edizione della rassegna internazionale di musica folk e world organizzata dall'Associazione culturale Darshan e diretta da Mario Gulisano che dal 29 luglio al 27 agosto sarà itinerante tra Catania, Zafferana Etnea, San Giovanni La Punta e Acireale

Una parata di stelle per i 42 anni di Notomusica

Dal 29 luglio al 24 agosto il festival internazionale diretto da Corrado Galzio porta nel centro storico barocco una parata di stelle: dieci prestigiosi appuntamenti tra cui spiccano i nomi di Marcello Giordani, Dimitra Theodossiou, Paolo Fresu e Uri Caine

Zanne Festival, il rock internazionale emigra dall'Etna alla Plaia

Sarà il Parco del Castello D'Urso Somma di Catania e non più la pineta Monti Rossi di Nicolosi ad ospitare la quarta edizione della kermesse rock che vanta nomi internazionali tra gli headliner del calibro di Einstürzende Neubauten, Air, e Soulwax

Milo si accende con la musica italiana

Dal 31 luglio al 2 agosto torna "Luce del Sud", tre serata con undici artisti chiamati a raccolta ai piedi dell'Etna da Franco Battiato

Roy uomo di Paci: «L'amore è un atto rivoluzionario importante»

Il trombettista augustano Roy Paci è tornato con i suoi Aretuska dopo sette anni di silenzio e lo fa con "Tira", su testo di Daniele Silvestri, manifesto contro il gioco al massacro fra visioni di vita opposte, ben rappresentato dal video di Cosimo Alemà dove un poliziotto e una antagonista prima si scontrano e poi si abbracciano. Il 24 in piazza a Catania con Emergency