sabato 23 settembre 2017

sabato 23 settembre 2017

MENU

1

Andare per asparagi selvatici (parte II): il risotto

Ricette

Con gli ultimi asparagi di stagione mi piace realizzare una pietanza di sicuro successo, abbinandoli a un altro antiossidante naturale: i carciofi. Un primo piatto di sicuro successo che stupirà i vostri commensali senza appensantirli troppo, specie in questi giorni post Pasqua


di Floriana D'Agostino

Con la primavera ormai nel pieno della sua rigogliosa fioritura, questi sono gli ultimi giorni per racimolare un mazzetto di ottimi asparagi che, proprio in questo momento, troverete più robusti e copiosi, con un po' di fortuna, ma anche smangiucchiati da animali e parassiti, in quanto ricchi di acqua e sali minerali che rappresentano un toccasana per tutte quelle specie appena risvegliate dal letargo invernale, come ad esempio le formiche.

Asparagi selvatici - ph Sicilymag.it

Con gli ultimi asparagi di stagione mi piace realizzare una pietanza di sicuro successo, abbinandoli a un altro antiossidante naturale: i carciofi. Un risotto con asparagi e carciofi è un primo piatto di sicuro successo che stupirà i vostri commensali senza appensantirli troppo, specie in questi giorni post Pasqua in cui tutti sentiamo l'esigenza di consumare pasti più leggeri.

Ingredienti per 4 persone

300 gr di riso arborio
1 mazzetto di asparagi
1 carciofo medio (io preferisco quello con le spine appuntite, più gustoso)
1 cipollina fresca (o, in alternativa un porro)
1/2 bicchiere di vino bianco
Olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
Formaggio tipo grana o parmigiano grattuggiato

Risotto con asparagi e carciofi - ph Sicilymag.it

Procedimento
Ripulite i vostri asparagi e sbollentateli in acqua salata, ricordando di conservare l'acqua di cottura (se avete precedentemente conservato l'acqua di cottura degli asparagi necessari per la frittata - leggi Andare per asparagi (parte I): la frittata, potete utilizzare gli asparagi anche crudi). Ripulite anche i carciofi e tagliateli a lamelle sottili.
In una padella capiente fatte appassire la cipolla tagliata sottilmente nell'olio appena scaldato, non appena sarà biondo aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto, sfumate con il vino. Non appena il vino sarà evaporato aggiungete i carciofi e un po' di acqua degli asparagi (se lo riteneste necessario e, a seconda del gusto, potete utilizzare anche mezzo dado vegetale). Mantenete la fiamma bassa e aggiungete, poco alla volta, qualche mestolo d'acqua. A metà cottura aggiungete anche gli asparagi (io li taglio in piccoli pezzi, in modo che si amalghimino meglio al riso) continuando ad aggiungere l'acqua di cottura degli asparagi, mestolo dopo mestolo, fino a cottura ultimata.

Regolate di sale e pepate a vostro piacimento. Spento il fuoco mantecate con il formaggio grattuggiato che più vi aggrada e servite subito in tavola.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 18 aprile 2017





TI POTREBBE INTERESSARE

Paccheri con bottarga e melanzane di Scorzonera&Cannella

Per sconfiggere la malinconia di fine estate distraetevi con cose per voi piacevoli e attorniatevi di colori che vi fanno stare bene, come un primo piatto semplice, profumato e colorato

Granita di anguria (o "di mellone") di Scorzonera&Cannella

Immaginate una mattina d’agosto, una terrazza all’ombra in Sicilia e, davanti a voi, oltre alla vista del mare e del cielo, una bella granita di "mellone" con una brioscia cu tuppo”. Niente può essere più inebriante e rinfrescante

Cernia al forno con passolina e pinoli di Scorzonera&Cannella

La Sicilia in un piatto: la faccia dai tratti ancestrali della cernia ricorda la maschera fenicia di Mozia o gli elmi dei punici, la sua preferenza per le grotte il Ciclope di Catania e le sirene di Ulisse; la passolina o uva di Corinto la dominazione Ellenica e le sue tragedie; i colori degli ingredienti ricordano i tessuti arabi e le storie fantastiche di sultani e principesse

Tagghiarini con fave fresche e finocchietto selvatico

Dalla cucina contadina, semplice, gustosa e sana, Scorzonera & Cannella propone una ricetta della tradizione gastronomica siciliana che è un omaggio alla primavera e ai suoi frutti

Gnocchi di patate con erba cipollina di Scorzonera&Cannella

Una pietanza per essere gustosa non deve necessariamente essere elaborata, ma deve essere fatta con ingredienti di prima qualità. Scegliere delle buone materie prime, anche per la realizzazione di semplici gnocchi, significa non solo essere più attenti a noi stessi, ma anche rispettare il territorio e il lavoro di chi produce, innescando un ciclo virtuoso per l’ambiente e chi lo abita

Le pagnottine di grano Russello di Scorzonera&Cannella

Come disse il prof Urbani, la globalizzazione sarà vincente per lo sviluppo delle peculiarità territoriali solo se puntiamo sulla valorizzazione delle stesse, ed oggi quindi vi propongo una ricetta da realizzare con un antico grano duro